Colleferro, Valle del sacco Bianchi :subito un nucleo operativo tra gli assessorati regionali per definire tappe svilupponecessario ricostruire anima della valle come fatto nella Ruhr in Germania

Un nucleo operativo interassessorile che, sull’esempio della Valle della Ruhr, sia in grado di dare alla Valle del Sacco una visione di sviluppo condivisa . E’ quello propongo agli assessorati regionali allo Sviluppo, all’Agricoltura e...

Valle del Sacco-5

Un nucleo operativo interassessorile che, sull’esempio della Valle della Ruhr, sia in grado di dare alla Valle del Sacco una visione di sviluppo condivisa . E’ quello propongo agli assessorati regionali allo Sviluppo, all’Agricoltura e all’Ambiente terminata la fase di riperimetrazione del SIN.

Così Daniela Bianchi, Consigliera Regionale del gruppo SI-SEL e coordinatrice del Tavolo "Valle del Sacco" presso VIII Commissione a margine del Convegno sul tema Valle del Sacco organizzato a Patrica dall'amministrazione comunale e alla presenza di sindaci, istituzioni, associazioni, Assessorato all'ambiente della Regione Lazio e rappresentanti dell'Arpa

-Se vogliamo affrontare veramente il tema “Valle del Sacco” dobbiamo partire dalla conoscenza del territorio. Parliamo di un’area che da una parte ha un anello adiacente al fiume e zone industriali da bonificare, dall’altra zone circostanti di pregio, molte delle quali producono prodotti enogastronomici di eccellenza.

Avendo in mente questa distinzione, dobbiamo metterci a tavolino e assumerci la responsabilità di dare a tutta la Valle una visione chiara di sviluppo, capace di generare occupazione e qualità della vita. Per raggiungere questo obiettivo sarà fondamentale creare quanto prima un nucleo operativo formato dagli Assessorati Regionali allo Sviluppo, all’Agricoltura e all’Ambiente. Il nucleo avrà il compito di coinvolgere tutti gli attori del territorio per definire assieme il futuro della Valle del Sacco con un progetto operativo che potrà sfruttare i fondi stanziati per la bonifica e quelli che stanno arrivando dall’Europa: dal piano sulla reindustrializzazione da 150 milioni di euro, ai 780 milioni destinati all’agricoltura del nuovo PSR, ai 100 milioni sull’innovazione. L’esempio da seguire è quello della Valle della Ruhr in Germania, dove non si sono fermati a bonificare i terreni, ma hanno cambiato l’anima di quella terra. Sono passati in pochi anni da un’economia inquinante e fondata sul carbone a un’economia fondata sulla cultura. Hanno riqualificato il tessuto urbano, riscoperto il verde pubblico, trasformato il paesaggio con musei, teatri, spazi espositivi e università. Oggi in quell’area ci sono 15 atenei e centri di ricerca ed è visitata ogni anno da oltre 8 milioni di turisti.

Anche noi possiamo fare lo stesso e dare una nuova anima alla Valle del Sacco partendo dal basso, dal territorio. Spero che questa stessa linea venga sostenuta soprattutto dall’Assessore all’Ambiente Mauro Buschini, con il quale auspico un incontro a breve per mettergli a disposizione tutto il lavoro fatto in questi anni sul territorio con enti e associazioni.

PATRICA, AMBIENTE: UNA RISORSA IN ESAURIMENTO

Si è tenuto presso Villa Ecetra, il Convegno “Ambiente:una risorsa in esaurimento, un bene di tutti” promosso dall’Amministrazione Comunale di Patrica, in cui sono state trattate importanti tematiche ambientali.

Il Convegno, ha visto gli interventi dell’Assessore Regionale all’Ambiente On.Mauro Buschini, del Consigliere Regionale Dott.ssa Daniela Bianchi, del Funzionario della Regione Lazio Dott. Eugenio Maria Monaco, del Prof. Francesco Raffa di Legambiente, del Dott. Alessandro Grillo di Arpa Lazio, del Direttore del Consorzio Asi Dott. Massimiliano Ricci e della Dott.ssa Bonaviri Presidente Progetto Provincia “Area Vasta Smart”.

Un confronto importante in cui l’Amministrazione Comunale conferma il proprio apporto nell’ottica di confrontarsi con la cittadinanza sui temi che riguardano la tutela del territorio.

L’Assessore all’Ambiente Tania De Rocchis, che ha curato l’organizzazione dell’evento nonché la moderazione del dibattito, ha introdotto gli interventi riassumendo l’impegno e la puntualità dell’attuale Amministrazione nell’essere presenti, preparati e puntuali ad affrontare le tante problematiche ambientali che ricadono nel territorio patricano, afflitto dalla grave situazione riguardante della Valle del Sacco.

Il Sindaco Lucio Fiordalisio ha sottolineato la metodologia, la programmazione e la sinergia con la quale l’Amministrazione lavora, affiancata dai professionisti della Regione Lazio, l’importanza dei tavoli di lavoro e la grande capacità che si sta dimostrando di possedere, nell’inseguire l’evoluzione della situazione ambientale.

Il Convegno è stato uno strumento conoscitivo, in cui sono stati affrontati temi di attuale drammaticità, in un territorio come quello di Patrica, dove la Valle del Sacco versa in una situazione di inquinamento drammatica. Sono state divulgate informazioni anche molto tecniche riguardanti il Sin, i vantaggi dei Contratti di Fiume fino ad arrivare ai benefici che si possono ottenere dall’ottimizzazione della raccolta differenziata.

A questa seguiranno altre iniziative aperte alla cittadinanza per proseguire il percorso della condivisione che l’Amministrazione di Patrica ha instaurato con i propri cittadini sin dal primo momento.

Collage foto

CECCANO, LAVORO, VIDEOCOOP MODELLO POSITIVO PER NOSTRA PROVINCIA

AUTOIMPRENDITORIALITA' E' UNA DELLE RISPOSTE A CRISI OCCUPAZIONALE REGIONE PRONTA AD ACCOMPAGNARE PROGETTI SIMILI: CON MICROCREDITO35 MILIONI PER SOGGETTI SVANTAGGIATI

La storia della videocoop deve diventare un modello positivo per la nostra provincia, una storia in cui la speranza e il coraggio vincono sulla paura e la rassegnazione. Sembrava quasi folle per questo territorio che un gruppo di lavoratori cassaintegrati della VDC investissero loro risorse ed energie per aprire un’attività economica di riciclo dei rifiuti elettronici.E invece è successo. Hanno puntato sulla loro esperienza per un progetto imprenditoriale che soprattutto all’inizio ha avuto molte difficoltà. Ma non si sono arresi. Regione e Comune di Ceccano hanno creduto in loro accompagnandoli e mettendo a disposizione i locali dell’ex cartiera di Ceccano. A questo si è aggiunto il sostegno materiale e decisivo della cooperativa Diaconia, una delle più importanti realtà del non profit del Lazio.

Senza dimenticare le tante crisi da risolvere, a partire da quella dall’Ilva di Patrica, il caso Videocoop fa capire che l’autoimprenditorialità e l'uso di politiche attive possono essere una delle risposte al problema occupazionale. Proprio in questi giorni la Regione Lazio ha messo a disposizione 35 milioni di euro per il microcredito a favore delle persone svantaggiate. Un intervento che permetterà di dare fino a 25mila euro a soggetti in difficoltà o senza garanzie bancarie per avviare un progetto di impresa. Spero che in tanti seguano l’esempio della Videocoop usando l'occasione offerta dalla Regione e lasciando prevalere la voglia di provarci più che la paura di fallire. Così Daniela Bianchi, Consigliera Regionale indipendente del gruppo "SI -SEL" presente stamattina all'inaugurazione della cooperativa Videocoop presso l'ex cartiera di Ceccano

POMPEO SU INAUGURAZIONE CENTRO RACCOLTA RAEE A CECCANO DELLA COOPERATIVA VIDEOCOOP

“Un esempio e un modello per l’intero territorio. La cooperativa Videocoop e l’inaugurazione del centro di raccolta Raee sono la dimostrazione che rimettendosi in gioco, facendo leva sulle proprie capacità e professionalità, e grazie alla collaborazione e la sinergia tra le Istituzioni, è possibile avviare una attività produttiva. L’inaugurazione del centro di raccolta a Ceccano è certamente un punto di partenza, un progetto replicabile, di cui va dato merito in primo luogo ai lavoratori della Cooperativa Videocoop, ma anche alla Diocesi di Frosinone, al Vescovo Monsignor Spreafico, alla cooperativa Diaconia e all’amministrazione comunale locale. Un gioco di squadra che ha dato i suoi risultati e che interessa un settore di estrema importanza come quello dell’ambiente e della sua tutela, sul quale la Provincia sta investendo in maniera sostanziosa come dimostrano le risorse messe a disposizione attraverso il bando per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata”.

E’ quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, presente all’inaugurazione a Ceccano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ceccano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento