Green

Green Valley, ecco la potenziale fabbrica della bioplastica di canapa: la Nalco in versione Plasta Rei

L’ex sito produttivo di Cisterna, acquisito da presidente di Saxa Gres e Grestone Borgomeo, sarà riconvertito in azienda di riciclo della plastica. In ballo, però, anche la trasformazione della canapa industriale ciociara in biopolimeri

Nalco, prossimamente in versione Plasta Rei

La canapa industriale, in via di produzione nella Green Valley lanciata da Roccasecca e allargata agli altri comuni della provincia di Frosinone, ha bisogno di una fabbrica per essere trasformata in bioplastica. Con tutta probabilità se ne occuperà la Nalco di Cisterna di Latina in versione Plasta Rei, ovvero nella sua seconda vita dedicata al riciclo della plastica e all’insegna dell’economia circolare.

L’ormai ex sito di produzione di additivi chimici per caldaie industriali, come riportato da LatinaToday, è stato acquisito dalla società che fa capo all’imprenditore Francesco Borgomeo. Si parla del presidente delle aziende Saxa Gres di Anagni e Grestone di Roccasecca, produttrici di sanpietrini in gres porcellanato da ceneri e argilla, nonché di Unindustria Cassino.

Nel pomeriggio mercoledì 30 giugno è stato formalizzato il passaggio con la nuova proprietà, per l’appunto Plasta Rei, che si è impegnata al mantenimento di tutti i posti di lavoro. Nel futuro stabilimento, come detto, si punterà anche a sviluppare il progetto di produzione dei biopolimeri derivanti dalle future piantagioni ciociare di canapa.      

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Valley, ecco la potenziale fabbrica della bioplastica di canapa: la Nalco in versione Plasta Rei

FrosinoneToday è in caricamento