rotate-mobile
Meteo

Maltempo, da mercoledì in arrivo freddo e neve a quote collinari anche in provincia di Frosinone

Il mese di aprile potrebbe tingere di bianco l'Appennino dai 600-800 e i monti della Ciociaria

Finalmente terminerà questo lungo filotto di giornate asciutte che hanno contribuito a incrementare il pesante deficit idrico che ci portiamo dietro, ormai, da molti mesi. Tra 30 marzo e primi di aprile giungeranno delle perturbazioni foriere di precipitazioni su buona parte del Centro Nord Italia. Una notizia da tutti molto attesa, considerate le impellenti necessità inerenti il comparto agricolo, le falde acquifere in sofferenza, e purtroppo anche i molti incendi boschivi che le cronache ci hanno restituito.

Evoluzione: mercoledì 30 marzo cieli coperti e rovesci diffusi, più strutturati tra mattino e pomeriggio iniziando dalle province settentrionali per poi interessare tutti gli altri settori. Forte Scirocco sulle coste, temperature massime tra 13 e 16°C. Tra 31 marzo e 1 aprile ancora piogge e acquazzoni – come spiega Manuel Mazzoleni di 3bmeteo.com - ma anche qualche temporale in particolare sulle province di Roma, Latina e sul medio-alto viterbese; possibili però delle temporanee pause asciutte più probabili nella seconda parte di giovedì. Temperature poco variate, venti moderati di Libeccio, forti e rafficati lungo le coste.

Sarà la provincia di Frosinone, in particolare il comparto pre-appenninico, l'area che entro la fine del peggioramento raccoglierà le cumulate pluviometriche maggiori. Tra 2 e 3 aprile è previsto il perdurare di una certa instabilità, rinvigorita dall'arrivo di aria più fredda alle medie quote atmosferiche; quota neve prevista in calo nei pressi dell'Appennino fin verso i 600/800m; evoluzione che necessita di ulteriore conferme. Previsto un generale calo termico, specie in collina e in montagna.

Meteo Frosinone: mercoledì 30 cieli coperti e rovesci diffusi, specie nelle ore centrali del giorno. Moderata ventilazione da E-SE con valori massimi sui 12-13°C. Tra 31 marzo e 1 aprile ancora piogge e acquazzoni sparsi, seppur con qualche pausa asciutta in più. Moderati venti di Libeccio con punte massime sui 13-15°C. Verso il 2/3 aprile condizioni nuovamente instabili accompagnate da un possibile calo della quota neve in Appennino sin verso i 550-800m; generale calo termico.

Meteo Roma: mercoledì 30 molte nubi con piogge e rovesci sparsi; forte ventilazione di Scirocco, specie sulle coste. Temperature massime sui 15°C. Tra 31 marzo e 1 aprile ancora piogge e acquazzoni diffusi, non escluso anche qualche temporale; probabili delle pause asciutte specie nella seconda parte del giorno. Forte Libeccio, temperature poco variate. Tra 2 e 3 aprile giungerà aria più fredda in quota responsabile di un generale calo termico nonché di nuova marcata instabilità; non escluso qualche fiocco di neve sui Castelli romani dai 650/700m.

Meteo Latina: mercoledì 30 cielo molto nuvoloso con piogge e rovesci sparsi; forte ventilazione di Scirocco, specie sui litorali. Temperature massime sui 15-16°C. Tra 31 marzo e 1 aprile ancora piogge e acquazzoni diffusi, probabile anche qualche temporale; saranno però possibili anche delle temporanee pause più asciutte. Forte Libeccio, temperature senza variazioni. Tra 2 e 3 aprile giungerà aria più fredda in quota responsabile di un generale calo termico nonché di nuova diffusa instabilità; non escluso qualche fiocco di neve sui Monti Lepini-Ausoni dai 600/700m.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, da mercoledì in arrivo freddo e neve a quote collinari anche in provincia di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento