Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica Madonna della Neve / Piazzale De Matthaeis, 1

Asi, in arrivo 3,3 Mln di euro dalla Regione per la sistemazione della zona industriale di Anagni (video)

I soldi saranno consegnati ai comuni di competenza per il rifacimento delle strade che rappresentano un’opera di primaria importanza. Il Presidente De Angelis punta a farne arrivare altri 5 Mln

Grazie alla sinergia tra enti e sindacati l’Asi, presieduta da Francesco De Angelis, è riuscita a mettere in moto la cosi detta legge 36 e dalla Regione Lazio arriva un bel gruzzolo di milioni di euro per le infrastrutture viarie delle zone industriali di Anagni-Frosinone-Sora, Arpino. Si tratta di 3milioni e 300 mila euro che stanno sul bilancio della Regione Lazio di cui 1,8 milioni da investire subito ed 1 milione restante nel 2019 e quindi si spera che entro la fine di questo anno, si possa dare inizio ai lavori.  

Le priorità

Di prioritaria importanza il comprensorio industriale anagnino che è stato sollecitato dalla rappresentante Miriam Diurni, membro dell’Asi (Unindustria) con l’appoggio di Federlazio, nelle persone del presidente Cassinelli e delle rappresentanze sindacali presenti alla conferenza stampa di giovedì mattina presso il Consorzio Asi che hanno forzato la mano in questa direzione.

La bella notizia

E’ stato il presidente Francesco De Angelis, con al fianco Zola (presidente COSILAM), Pizzutelli ed alla Diurni a dare la notizia dell’avvenuto rifinanziamento della legge 36, che inizialmente era stato finanziato con 2.800.000 euro, poi in Consiglio Regionale, sono stati trovati altri 500 mila euro facendo arrotondare il finanziamento totale a 3,3 milioni di euro. "E' stata questa l’occasione - ha esordito l’ex assessore regionale Francesco De Angelis - per ringraziare tutti i consiglieri regionali che hanno fatto sinergia con tutti gli enti e sindacati per firmare la richiesta che ha fatto centro. Ma io non mi fermo qui perché penso che si possa arrivare almeno a 7-8 milioni di euro in modo da dare un definitivo assetto a tutte le zone industriali della Ciociaria, al fine di renderle più appetibili per eventuali investitori futuri. Da subito, insieme all’assessore regionale convocheremo il comitato tecnico come prevede la legge, perché abbiamo già i progetti approvati e quindi pensiamo di partire per fine anno”.

Questa volta la sinergia tra enti e sindacati ha pagato

Insomma, questa volta la sinergia tra gli enti per la Ciociaria ha ottenuto questi bellissimi risultati e Miariam Diuni, paladina della zona industriale anagnina ha subito puntato il dito perché la situazione nel comprensorio industriale è davveroo paurosa se non impossibile.

Nuovi sviluppi anche nel comprensorio di Cassino con la FCA

Nella lettera inviata dall’assessore Gian Paolo Manzella al presidente De Angelis, tra l’altro si legge:  “Al momento la informo che 2,8 milioni sono stati stanziati con il presente bilancio (1,8ml nel 2018 e  1 nel 2019) e che nei prossimi mesi continueremo la nostra azione per verificare spazi e possibilità per aumentare la dotazione finanziaria”. Ecco perché De Angelis si è spinto oltre affermando che si arriverà sicuramente a 7-8 milioni, in modo di dare una bella sistemata tutti i comprensori industriali. I soldi saranno consegnati ai comuni di competenza per il rifacimento delle strade che rappresentano un’opera di primaria importanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asi, in arrivo 3,3 Mln di euro dalla Regione per la sistemazione della zona industriale di Anagni (video)

FrosinoneToday è in caricamento