Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Soppressione dei consorzi industriali provinciali, il secco No di Ottaviani

"Pensare ad un'unica sede a Roma significherebbe aumentare ulteriormente la distanza tra il centro decisionale e le aziende presenti sui nostri territori"

"L'emendamento proposto in Consiglio regionale da parte del Pd, volto a sopprimere i consorzi industriali su base provinciale appare l'ennesimo esempio strampalato del rapporto tra politica e imprese". Un No deciso quello del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani che spiega: "Ogni territorio delle cinque province ha le sue peculiarità, economiche e aziendali, non sovrapponibili e identificabili, certo, con quelle della Capitale e, dunque, ipotizzare un unico consorzio industriale con sede a Roma significherebbe aumentare ulteriormente la distanza tra il centro decisionale e le aziende presenti sui nostri territori.

In un periodo in cui le distanze andrebbero, invece, ridotte tra i cittadini e la stanza dei bottoni, una iniziativa del genere sembra studiata apposta per gettare ulteriore benzina sul fuoco, nel calderone della protesta della piazza, a tutto beneficio di nuove super poltrone, con i braccioli di pelle Frau, comode solo per i soliti privilegiati. Senza considerare la questione di natura strettamente giuridica. Non siamo, infatti, davanti a consorzi strettamente obbligatori, bensì dinanzi a consorzi pubblici che soggiacciono alle norme di diritto societario e commerciale del codice civile, ove sono rappresentati anche enti e associazioni di diritto privato.

Si pone, allora, il problema di capire immediatamente cosa intendano fare gli imprenditori nelle quattro province laziali esterne rispetto a Roma e, sulla base di quelle scelte, decideremo se rimanere o meno, come Comune di Frosinone, all'interno di quel che resta del Consorzio Asi o fare altro, non delegando più alla vecchia politica le competenze urbanistiche delle zone industriali e commerciali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soppressione dei consorzi industriali provinciali, il secco No di Ottaviani

FrosinoneToday è in caricamento