Ideal Standard, rinviato il tavolo al Ministero dello Sviluppo Economico

Per una delle aziende più importanti del basso Lazio con oltre 500 dipendenti, si aprono scenari poco chiari

"Il fatto che il Ministero dello Sviluppo economico sia stato costretto a rinviare la riunione del tavolo tecnico con oggetto le criticità del sito produttivo Ideal Standard di Roccasecca, prevista per il prossimo 17 ottobre, certifica che non vi sono certezze relative alla strategia della società in merito al Piano Industriale". Questo quanto dichiarato da Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale riforme Istituzionali. In sostanza vengono cosi confermate anche le preoccupazioni circa le criticità relative ad una possibile vertenza che potrebbe interessare lo stabilimento di Roccasecca.

500 le persone occupate

“E' compito delle istituzioni – prosegue Abbruzzese - tutelare  una delle più importanti aziende del basso Lazio e uno dei più avanzati siti produttivi d’Europa che ha già superato un forte crisi attraverso investimenti sulle tecnologie produttive. Sono 500 le persone occupate nel sito produttivo e relativo indotto. Un possibile ridimensionamento del sito produttivo, con la consequenziale perdita di ulteriori posti di lavoro, rappresenterebbe una vera e propria ulteriore bomba sociale per la provincia di Frosinone, già alle prese con un processo di desertificazione industriale senza precedenti. Una eventuale delocalizzazione della produzione pertanto risulterebbe senza alcun senso e senza alcuna logica imprenditoriale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una delle aziende più importanti del basso Lazio

Lo stabilimento Idealstandard di Roccasecca è una delle più importanti aziende del basso Lazio e uno dei più avanzati siti produttivi d’Europa che ha già superato un forte crisi attraverso investimenti sulle tecnologie produttive. L'impianto da lavoro a circa 300 dipendenti diretti ai quali vanno aggiunti almeno 200 persone che operano nell’indotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento