Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Al Consorzio "I Castelli della Sapienza" 300 mila euro della Regione per le attività in rete dei comuni

Il Consorzio "I Castelli della Sapienza" cresce ancora e diventa sempre più un punto di riferimento per i comuni che ne fanno parte. Nell'ultimo bilancio approvato dalla Regione Lazio, infatti, l'ente che mette insieme diversi comuni dell'area...


Il Consorzio "I Castelli della Sapienza" cresce ancora e diventa sempre più un punto di riferimento per i comuni che ne fanno parte. Nell'ultimo bilancio approvato dalla Regione Lazio, infatti, l'ente che mette insieme diversi comuni dell'area prenestina - casilina e Monti Lepini (fino a Colonna, ultimo centro ad aver aderito al Consorzio), si è visto inserire nella programmazione regionale ben 300 mila euro l'anno, 150 mila dei quali in conto corrente e altrettanti in conto capitale.



"Dopo aver ottenuto un anno fa - spiega il presidente Angelo Rossi - 200 mila euro dalla Regione per finanziare le attività del Consorzio I Castelli della Sapienza, per fare rete tra i comuni del comprensorio, l'amministrazione regionale mette a regime quelle cifre che, unite alle somme associative dei comuni, ci permetto di continuare a fornire ai comuni quelle attività di formazione dei dipendenti (obbligatoria per legge ma non finanziata), di promozione del territorio, di accesso ai finanziamenti europei in forma associata e tutti quei servizi che i comuni, da soli, non riuscirebbero ad avere".
"Di recente - aggiunge Rossi - abbiamo avviato in cinque comuni (Cave, Genazzano, Gallicano nel Lazio, Artena e Colonna, oltre al distretto socio sanitario RmG5, la centrale unica di committenza per gestire gli appalti in modo associato".

E' utile ricordare che dall'1 gennaio 2015 per beni e servizi (e dal 1 luglio per i lavori pubblici) tutti i Comuni non capoluogo di provincia hanno l'obbligo di procedere all'acquisizione di lavori, beni e servizi costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi, oppure ricorrendo ad un soggetto aggregatore o alle province. Soggetto che, in questo caso, viene rappresentato dal Consorzio I Castelli della Sapienza.

"La Regione Lazio - commenta Rossi - ha ripagata il lavoro svolto in questi anni e, di questo, voglio ringraziare in particolare quei sindaci che sono stati con noi e ci hanno sostenuto anche nei momenti di maggiore difficoltà e, soprattutto, tutti i consiglieri regionali che, al di là delle appartenenze, hanno riconosciuto la funzione che il Consorzio può svolgere e ne hanno voluto finanziare le attività in ottica di trasparenza nelle spese ed efficacia nel reperimento delle risorse".


I Comuni del Consorzio


  • Artena

  • Carpineto Romano

  • Cave

  • Colonna

  • Gallicano nel Lazio

  • Genazzano

  • Paliano

  • Zagarolo


Sito web: www.castellidellasapienza.it






Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Consorzio "I Castelli della Sapienza" 300 mila euro della Regione per le attività in rete dei comuni

FrosinoneToday è in caricamento