rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
La critica

Elezioni 2022, Magliocchetti (Lega): “Campagna elettorale in corso, niente ampliamento dell’ospedale”

Il capogruppo uscente del Carroccio di Frosinone non si spiega perché il raddoppio dello Spaziani non sia previsto da alcun documento della Regione Lazio e non sia stato menzionato nel vertice del Pd con Zingaretti

Danilo Magliocchetti, capogruppo uscente della Lega, accoglie favorevolmente la notizia dei 53 milioni di euro per la sanità della provincia di Frosinone. C’è qualcosa che, però, continua a chiedere a gran voce assieme al sindaco Nicola Ottaviani: il raddoppio dell’ospedale Spaziani di Frosinone.

Per questo il leghista, in campo anche alle elezioni 2022, si domanda perché tale progetto non sia previsto da alcun documento regionale e non sia stato argomento di discussione in occasione del vertice del Pd con Nicola Zingaretti.

“Sono però assolutamente convinto - spona Magliocchetti - che nelle intenzioni del presidente Zingaretti ci sia la precisa volontà di potenziare l’offerta sanitaria, non solo a Roma, ma anche nei territori e quindi anche a Frosinone, e certamente non farà mancare le risorse del Pnrr necessarie per l’ampliamento dell’ospedale del Capoluogo”. 

Magliocchetti: “Non vanificare possibilità di ampliamento”

“Quando si parla di investimenti per la propria terra e la propria città, nel caso di specie i fondi del PNRR illustrati ieri a Frosinone dal Presidente Zingaretti, la notizia va accolta, sempre e comunque, con soddisfazione ed apprezzamento”, premette Magliocchetti.

“Tuttavia, nella presentazione degli investimenti, peraltro in occasione del lancio della campagna elettorale della sinistra per le Comunali di Frosinone, manca un presupposto fondamentale ed imprescindibile: la concretezza in funzione delle reali esigenze del Capoluogo”.

“Per essere estremamente chiari, vanno senz’altro bene i 53 milioni di euro per la sanità ciociara, ed ancor più le risorse destinate alle nuove apparecchiature per gli ospedali di Frosinone ed Alatri, ma proprio per l’Ospedale Spaziani del Capoluogo, l’amministrazione comunale, con un odine del giorno votato all’unanimità il 30 ottobre 2020, e quindi la città, hanno chiesto da tempo, un qualcosa in più, di più ampio respiro e che guarda al futuro”.

“Ovverosia, la possibilità di un ampliamento della struttura esistente, anche allo scopo di assicurare, per il futuro, cure adeguate, sia per le patologie comuni, che per quelle pandemiche, con le quali dovremo purtroppo convivere. Una ulteriore area attigua da destinare al potenziamento e miglioramento quali/quantitativo dell’offerta sanitaria dello Spaziani. Ciò anche ai fini dell’auspicato e legittimo riconoscimento a DEA di II livello”.

“Ebbene, di questo strategico intervento per il presidio sanitario del Capoluogo, che peraltro è un presidio sanitario imprescindibile, non solo per i cittadini di Frosinone, ma anche per quelli dell’area nord della provincianon si è parlato ieri, ne è previsto nei documenti regionali sul PNRR. La Città di Frosinone sta diventando, nel corso degli anni, sempre più centrale e strategica nelle dinamiche locali e provinciali ed aspira, legittimamente, ad essere centro di riferimento, anche per le politiche sanitarie della Regione”.

“Ma deve essere messa in grado, concretamente, di recitare questo legittimo ruolo, grazie anche alle professionalità mediche ed infermieristiche presenti allo Spaziani.  Per cui, se non si dà seguito con azioni concrete e conformi, alle esigenze ed alle richieste della comunità locale, con veri progetti di potenziamento infrastrutturale, i pur buoni proponimenti, rischiano di rimanere tali e ad esclusivo utilizzo della campagna elettorale, già evidentemente in corso”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, Magliocchetti (Lega): “Campagna elettorale in corso, niente ampliamento dell’ospedale”

FrosinoneToday è in caricamento