Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Anagni

Biodigestore ad Anagni, respinto ricorso contro rilascio dell’Aia. Natalia: “Non ho agevolato un bel niente, anzi”

Il Tar del Lazio dice no al coordinamento ambientale del comune ciociaro perché “non si ravvisa un pregiudizio grave e irreparabile”. Il sindaco, a fronte delle critiche degli oppositori, ribadisce una posizione “ricca di stringenti prescrizioni”

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dal coordinamento ambientale di Anagni – associazioni Anagni Viva, Re.Tu.Va.Sa., Comitato Residenti Colleferro, Raggio Verde e Diritto alla Salute – contro il rilascio dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) alla costruzione del biodigestore della società Energia Anagni. Si parla dell’impianto per il trattamento dell’umido previsto in località Selciatella dal progetto frutto dell’accordo tra Saf e Saxa Gres.

A seguito del rilascio della Valutazione di impatto ambientale (Via) in sede di conferenza dei servizi, che ha infiammato ulteriormente il dibattito pubblico, il Tribunale amministrativo regionale non ha ravvisato “un pregiudizio grave e irreparabile, in quanto non è ancora stata rilasciata l’Autorizzazione integrata ambientale (Aia, ndr), il cui procedimento è in fase istruttoria”.  

Natalia: “Non ho agevolato un bel niente, anzi”

Da qui l’intervento del sindaco della Città dei Papi Daniele Natalia a fronte delle critiche ricevute dai banchi dell’opposizione nonché dall’universo ambientalista. “Questo significa non solo che nulla è stato ancora deciso ma che io come sindaco non ho mai rilasciato alcuna autorizzazione alla costruzione del biodigestore anche perché non di competenza comunale”.

Il primo cittadino, pertanto, ribadisce la posizione espressa durante la conferenza dei servizi: “Non ha agevolato un bel niente, anche perché ricca di stringenti prescrizioni. Ancora una volta la verità è venuta fuori, le bugie hanno le gambe corte di fronte all’evidenza dei fatti”.

In conclusione, l’affondo contro gli oppositori: “Mi stupisco della bassezza usata dalla minoranza targata PD, dalle altre forze di minoranza ed anche da taluni esponenti del mondo associativo contro la mia persona e contro l'Amministrazione Comunale ma finalmente la verità è stata ristabilita. Gli altri potranno continuare ad inventare bugie, noi continueremo a lavorare per Anagni e gli anagnini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biodigestore ad Anagni, respinto ricorso contro rilascio dell’Aia. Natalia: “Non ho agevolato un bel niente, anzi”

FrosinoneToday è in caricamento