Politica

Anagni, le due facce del lavoro: 250 addetti al nuovo green hub e 104 lavoratori Avon in sciopero

Il sottosegretario Durigon (Economia) e De Angelis (Asi Frosinone), alla fine della cerimonia di avvio della costruzione della maxi piattaforma logistica sostenibile, si sono confrontati con sindacalisti e dipendenti dell’azienda ciociara ceduta

Nella zona industriale di Anagni, in materia di lavoro, c’è chi può sorridere e chi vive da giorni l’incubo del licenziamento. Da un lato, i 250 addetti che verranno impiegati nell’ormai avviata costruzione del nuovo hub logistico sostenibile di Logista-Terzia.

Dall’altro lato, i 104 lavoratori dell’Avon Cosmetics che sono in sciopero dalla scorsa settimana per via della cessione del “loro” ramo d’azienda all’impresa Quikly Group. I dipendenti del settore stoccaggio e distribuzione non si fidano delle rassicurazioni dei vertici aziendali e temono di perdere il posto.      

Lavoratori Avion in sciopero. De Angelis: “Sostegno da me e Durigon”

Il presidente dell’Asi Frosinone Francesco De Angelis, che ha preso parte assieme al sindaco anagnino Daniele Natalia alla cerimonia che ha dato il via alla realizzazione del maxi green hub – 11 mila metri quadri di area commerciale e 17 mila metri quadri di verde, con ulivi biologici e alveari – ha avuto un confronto con il sottosegretario all’Economia Claudio Durigon, l'altrettanto leghista senatore Gianfranco Rufa, i sindacalisti e i lavoratori Avon. A loro è stato garantito il massimo supporto dell’Asi.

“L'occupazione femminile, in un sito in cui sono impiegate soprattutto delle lavoratrici - ha dichiarato a riguardo il leader del Consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone - è un tema che mi è particolarmente caro. C’è bisogno di sostegno e insieme al sottosegretario Durigon lavoreremo per mettere in campo tutti i livelli istituzionali per garantire il lavoro”.

Il maxi green hub: investiti 12.5 milioni di euro con 250 posti di lavoro

Logista e Terzia, che dal 2004 hanno creato una delle più grandi reti logistiche e commerciali di prossimità a livello nazionale, hanno avviato la costruzione della nuova piattaforma distributiva nel segno della sostenibilità ambientale.

La stessa sarà pronta a novembre 2021, dotato di un impianto fotovoltaico – 290 mila Kwh l’anno, ossia l’85% del fabbisogno – e di colonnine per i veicoli elettrici e bike station. Non da ultimi i 17 mila metri quadri di area verde, con uliveto e 20 alveari per la produzione di miele biologico. La costruzione, realizzata con materiali di bioedilizia, è concepita per garantire un alto isolamento termico ed è dotata di impianti di condizionamento e ventilazione a elevata performance di risparmio energetico.

La nuova struttura ospiterà uffici e area commerciale di Terzia, la società del gruppo diventata leader in Italia per la distribuzione di prodotti di consumo per tabaccherie, bar, farmacie e parafarmacie. Avrà una superficie commerciale di 11 mila metri quadri e distribuirà più di 4000 prodotti Terzia a 25 mila punti vendita presenti nel Centro e Sud Italia.  

Per la realizzazione della struttura è programmato un investimento sul territorio di oltre 12,5 milioni di euro, con il coinvolgimento di 250 addetti nella fase di costruzione. In coerenza con le caratteristiche di sostenibilità del nuovo hub, al posto della tradizionale posa della prima pietra, la cerimonia di avvio lavori è consistita nella messa a dimora di un ulivo centenario, il primo di un uliveto biologico di 60 piante che produrranno olio extravergine di alta qualità.

Rella (Logista): “Anagni conferma riconoscimenti in tema di sostenibilità”

“La posa del primo ulivo è emblematica della politica di sostenibilità che da tempo il Gruppo Logista ha adottato per le sue attività nei paesi in cui opera – ha affermato, nell’occasione, il vicepresidente di Logista Italia Federico Rella - Il progetto di Anagni conferma i maggiori riconoscimenti ottenuti da Logista in tema di sostenibilità”.

“Siamo infatti - ha aggiunto - l’unico distributore europeo che, per il quinto anno consecutivo, è stato inserito nella lista delle aziende leader nella riduzione di emissioni di Co2 da parte dell’organizzazione mondiale Carbon Disclosure Project. Facciamo, inoltre, parte del Ftse 4 Good, l’indice delle società quotate che dimostrano solide pratiche ambientali, sociali e di governance”.

Durigon: “Aziende come Logista danno concretezza al rilancio economico”

Il sottosegretario all'Economia Claudio Durigon, che ha presenziato all'inaugurazione del cantiere dell'hub sostenibile della Città dei Papi, ha sottolineato “l’importanza degli investimenti che aziende europee come Logista realizzano sul territorio dando concretezza al rilancio economico, una sfida importante nel rispetto della transizione ecologica”.

Il nuovo hub sostenibile e il vicino deposito distributivo già esistente, infatti, rappresenteranno un polo logistico di riferimento per il territorio, completamente automatizzato grazie all’impiego delle più avanzate tecnologie, con una superficie complessiva di circa 35 mila mq, 250 addetti e 30 piccole e medie aziende locali fornitrici di prodotti e servizi.

De Angelis: “Uno sviluppo sostenibile è possibile”

Così il presidente dell’Asi De Angelis in occasione della posa del primo albero del green hub: “Vuol dire occupazione, ma anche pieno rispetto dell’ambiente. Si traduce in sviluppo sostenibile, per il Consorzio Asi fondamentale. Mi piace lo slogan scelto dall’azienda – Innoviamo per costruire un futuro sostenibile – perché appunto rispecchia in pieno la nostra politica”.

“In questo particolare momento critico dovuto alla pandemia - è andato avanti - è fondamentale che le aziende continuino ad investire sul nostro territorio e, come Consorzio per lo Sviluppo Industriale, stiamo mettendo in campo ogni possibile strumento per incentivare gli investimenti di nuove realtà e per offrire sempre più servizi a quelle già esistenti”.

“In particolare ad Anagni, in sinergia ed in collaborazione con l’amministrazione del sindaco Natalia – ha concluso - saranno portate a termine delle opere che rientrano tra le sedici in programma da qui al 2023. Sarà completato l’asse viario in località Selciatella e sarà effettuata la manutenzione straordinaria nelle strade secondarie. Tutto questo è particolarmente importante per le aziende insediate sul territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, le due facce del lavoro: 250 addetti al nuovo green hub e 104 lavoratori Avon in sciopero

FrosinoneToday è in caricamento