rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Anagni, polemiche a non finire sulle manutenzioni. Ambrosetti replica anche a Di Giulio

Il consigliere con delega spiega quale sono i lavori in corso e quelli già appaltati

Polemiche, polemiche ed ancora polemiche a non finire ad Anagni per il discorso manutenzioni. Questa volta ad alimentarle è il consigliere Nello Di Giulio che dichiara che la manutenzione del verde pubblico: "non può essere un eccezione".

La replica a tali dichiarazioni arrivano sempre dal consigliere comunale Riccardo Ambrosetti (FdI) che nei giorni scorsi aveva risposto ad un'altra parte della minoranza. 

"Di Giulio ancora una volta, nonostante la voglia di straparlare, è arrivato ultimo. Alcuni degli interventi da lui richiesti a gran voce - dichiara Ambrosetti -sono già stati appaltati o tra poco verranno pubblicati gli avvisi di gara, altri sono persino già iniziati. Per quanto riguarda i lampioni di Viale Roma, essi sono oggetto del project financing relativo ai 20 nuovi km di pubblica illuminazione e dell'ammodernamento dei sistemi già esistenti. Con il bando in pubblicazione, sarebbe assurdo spendere soldi pubblici per sostituire lampioni che tra poco verranno sostituiti a spese dell'operatore economico affidatario.

Il parcheggio di Piscina verrà invece totalmente riqualificato anche con la costruzione di un'area cani attrezzata. Sono già stati affidati i lavori di rifacimento della segnaletica stradale e turistica che verrà sostituita sull'intero territorio comunale.

Il Multipiano di San Giorgetto diventerà un vero e proprio "parcheggio modello", moderno ed in linea con gli attuali standard, dopo i lavori che inizieranno tra qualche giorno. Varie volte abbiamo spiegato come Amministrazione quali sono le opere iniziate e quelle da iniziare, accanto all'ordinario lavoro di manutenzione. Abbiamo una scala di proprietà molto chiara che forse Di Giulio fa finta di non conoscere.
Certo, per Di Giulio è più facile scrivere "lettere aperte" d'impatto e non veritiere che leggere le carte. Da Consigliere Comunale ha accesso a  gli atti dell'ente, potrebbe conoscere proprio come noi a che punto siano le procedure dei lavori o cosa si stia facendo in questo momento, ma non lo fa perché costa tempo e fatica che, chi non è abituato ad amministrare o chi "campa di rendita" all'opposizione, non vuole sprecare.
Voglio dare un consiglio non richiesto al collega Di Giulio. La politica è fatta anche di "tempismo" e lui ha l'abitudine di sbagliare i tempi delle sue dichiarazioni.

Arriva sempre troppo tardi rispetto all'azione dell'Amministrazione (Ricordo che lo scorso anno, denuncio l’erba alta presso la scuola di finocchieto, 2 giorni dopo che la stessa era stata tagliata). Ha denunciato criticità e richiesto interventi per i quali già avevamo messo in campo risorse o per le quali già si sta provvedendo con i lavori già iniziati. Non fa una bella figura ma gli elettori sanno riconoscere chi è in malafede, chi sta cercando notorietà (con scarsissimi risultati) chi fa finta d'essere competente ma non lo è. Visto che è così innamorato di Spoleto, il consigliere Di Giulio, potrebbe anche pensare di trasferirsi nella città umbra.  Sono sicuro, che i cittadini di Anagni, nemmeno se ne accorgerebbero. Noi continuiamo a lavorare per la città, Di Giulio a fare chiacchiere".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, polemiche a non finire sulle manutenzioni. Ambrosetti replica anche a Di Giulio

FrosinoneToday è in caricamento