Anagni, il prefetto Portelli incontra i sindaci del nord Ciociaria

Il primo cittadino Natalia coglie l'occasione per parlare dell'emergenza pronto soccorso e dell'inquinamento nella Valle del Sacco

Il comune di Anagni

Si è svolto ieri un incontro, presso la Sala della Ragione del Comune di Anagni, tra il prefetto di Frosinone Ignazio Portelli ed i suoi collaboratori con il sindaco di Anagni Daniele Natalia ed i sindaci di Acuto, Piglio, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Fumone, Guarcino, Morolo, Paliano, Sgurgola, Trevi nel Lazio, Torre Cajetani, Trivigliano, Vico nel Lazio, Supino, Morolo e Patrica.

La scelta di Anagni

Il prefetto Portelli ha voluto infatti dividere la Provincia di Frosinone in 5 zone ed Anagni è la città baricentrica di una di esse. Ha dichiarato il sindaco Natalia: "Il prefetto ci ha onorato per aver scelto Anagni come luogo di questo importante incontro. Con grande spirito di servizio ha voluto conoscere per bocca dei sindaci presenti le criticità e le problematiche del territorio. Ogni collega sindaco ha evidenziato le peculiarità della propria città, ma anche i tanti problemi generali del territorio. Sono lieto del fatto che il prefetto abbia preso nota e condiviso il parere dei sindaci su tre temi fondamentali per il nostro territorio come sanità, ambiente ed occupazione".

Pronto soccorso

Nel corso dell'incontro il prefetto Portelli ha espresso l'auspicio per uno snellimento delle pratiche amministrative e burocratiche così da favorire gli imprenditori che abbiano voglia di investire sul territorio. Il sindaco di Anagni Natalia non si è lasciato sfuggire l'occasione per esporre al prefetto la delicata situazione della sanità locale e le battaglie che cittadini ed Istituzioni stanno portando avanti su questo fronte: "Con il prefetto abbiamo parlato della necessità di avere un pronto soccorso - ha spiegato Daniele Natalia - perché un territorio così vasto e con una importante densità di popolazione ha bisogno di una struttura sanitaria di questo tipo. Il prefetto ha preso nota dell'importante questione sollevata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inquinamento

Un altro tema importante affrontato è stato quello dell'inquinamento nella Valle del Sacco, dove il prefetto ha voluto mettere l'accento sulla necessità di prevenire eventuali futuri danni - Portelli ha voluto evidenziare proprio il termine "prevenzione" - e sottolineando come ogni questione relativa alla politica ambientale nella Valle vada affrontata con pragmaticità. Dunque un incontro proficuo quello andato in scena ad Anagni e che apre le porte alla costruzione di una sempre più compatta rete di collaborazione tra le città dell'area nord della Provincia di Frosinone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento