Supino, il comune aderisce al Servizio Civile Nazionale

Inoltre, è stato anche approvato il progetto “Informagiovani”

Dopo anni di disinteresse nei confronti dei giovani, finalmente una amministrazione comunale si dota di una politica organica nel settore delle politiche giovanili. Vanno in questa direzione due importanti risultati conseguiti dalla amministrazione “Cambia Supino”, l’adesione al Servizio Civile Nazionale e l’approvazione del progetto “Informagiovani”.

Verranno coinvolti 30 giovani

Per quanto attiene al Servizio Civile Nazionale, il Comune di Supino dopo aver formalizzato la procedura di accreditamento quale ente di terza classe, ha presentato alla Regione Lazio diversi progetti che vedranno coinvolti 30 giovani che andranno ad operare nel settore sociale e nel settore culturale. Il Servizio Civile rappresenta una occasione di crescita per i tutti i giovani fra i 18 e i 29 anni non compiuti che scelgono volontariamente di dedicare un anno della loro vita ad un’esperienza non solo civica e culturale ma anche umana e professionale. Il Servizio Civile rappresenta anche una opportunità per gli Enti che si accreditano perché oltre a favorire il coinvolgimento di giovani motivati in una importante esperienza di vita, riescono a fornire servizi di qualità negli ambiti di intervento previsti dai vari progetti. Il lavoro sul Servizio Civile Nazionale non si limita alla attuazione di questi primi progetti approvati dalla Regione Lazio, ma il Comune di

Un nuovo importante risultato

"Supino si farà carico di partecipare al nuovo bando che la Regione ha emanato per l’anno 2018. Un altro importante risultato è la partecipazione all’Avviso Pubblico regionale per lo “Sviluppo ed il potenziamento della rete regionale Informagiovani”. - spiega in una nota Antonio Agostini - Lo scorso mese di luglio, la Regione Lazio ha pubblicato la graduatoria di merito e assegnato un contributo di 108.000 euro al progetto presentato dai comuni di Patrica (capofila), Amaseno, Giuliano di Roma, Supino e Villa Santo Stefano che si è classificato al 7° posto della graduatoria di merito. Con l’attivazione del progetto “Informagiovani” si intende perseguire, con l’ausilio di tecnologie, attrezzature informatiche e personale qualificato, l’obiettivo di creare una rete territoriale tra gestori dei servizi, utenti finali e soggetti pubblici e privati in tematiche afferenti al mondo giovanile.  La missione degli uffici Informagiovani è dare informazioni ed orientamento ai giovani sul mondo del lavoro e dell’istruzione universitaria. Altrettanto significativo è lavorare in rete con gli altri comuni del comprensorio, pratica positiva che si può riprodurre anche in altri settori della pubblica amministrazione. L’attenzione al mondo giovanile è uno dei punti cardine del programma della lista “Cambia Supino”, pertanto in qualità di segretario del circolo del Partito Democratico, rivolgo un plauso alla amministrazione comunale per aver dato seguito agli impegni assunti in campagna elettorale."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento