Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Sora-Cassino, nella notte ancora tre morti sulla strada 'maledetta'

Nelle ore precedenti al drammatico incidente in cui hanno perso la vita tre persone c'era stato un incontro in Regione per la messa in sicurezza di alcuni tratti

Il drammatico incidente nella notte in cui hanno perso tre persone ha riportato l'attenzione sulla pericolosità della superstrada Sora - Cassino che ancora una volta si è macchiata di sangue umano. Una strada, e non è la sola nel triangolo tra Frosinone - Sora e Cassino che presenta delle problematiche da risolvere nel più breve tempo possibile. Nelle ore scorse alla Regione Lazio c'era stato un incontro promosso dall'assessore Pasquale Ciacciarelli che è proprio di queste parti per parlare nel concreto degli interventi da effettuare per migliorare la sicurezza su queste strade ciociare.

L'incontro in Regione

L’assessore all’Urbanistica, alle Politiche abitative, alle Case popolari, alle Politiche del Mare, Pasquale Ciacciarelli, e l’assessore ai Lavori pubblici, alle Politiche di ricostruzione, alla Viabilità e alle Infrastrutture, Manuela Rinaldi, hanno incontrato i sindaci di Cassino, Castelnuovo Parano, Spigno Saturnia, Esperia, Pignataro Interamna, Ausonia e Minturno.

La riunione tecnica convocata dai due assessori, con la presenza di Anas rappresenta dal dottor Modalori e Astral con il dottor Mallamo e l’ingegnere Torriero, è servita a illustrare ai sindaci gli interventi infrastrutturali e di messa in sicurezza previsti nei loro territori, a cominciare dai fari dissuasori ai dossi artificiali. Incontro necessario a seguito dell’ennesimo incidente mortale sulla Regionale 630.

La Regione Lazio ha, pertanto, chiesto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti risorse necessarie per la messa in sicurezza della Pedemontana di Formia, della Strada Regionale Ausonia 630 e della strada a scorrimento veloce Cassino – Sora.

"I sindaci che abbiamo incontrato oggi chiedevano di essere ascoltati dalla Regione Lazio da tre anni e hanno mostrato grande soddisfazione. Durante la riunione abbiamo spiegato la programmazione regionale per quanto riguarda la messa in sicurezza dei tratti stradali. Abbiamo chiesto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le risorse necessarie per la messa in sicurezza di alcune arterie importanti del territorio". Lo hanno dichiarato gli assessori della Regione Lazio, Pasquale Ciacciarelli e Manuela Rinaldi.

"Le risorse necessarie sono, di circa 481 milioni di euro per la Pedemontana di Formia, competenza di Anas. Oltre 80 milioni di euro per la Strada Regionale Ausonia 630, competenza di Astral. E circa 120 milioni di euro per quanto riguarda la strada a scorrimento veloce Cassino – Sora che collega il Lazio con l’Abruzzo".

"L’impegno che la Regione Lazio sta mettendo in campo è fondamentale per evitare incidenti mortali su tali tratti stradali. I sindaci hanno chiesto maggiore attenzione, e sollecitato ulteriori interventi da inserire nel contratto di servizio con Astral, allo scopo di migliorare la segnaletica e risolve problematiche nel tratto di competenza. Inoltre, hanno evidenziato la disponibilità a collaborare con interventi di propria competenza come l’installazione di tutor. L’incontro di oggi rappresenta solo il primo atto di impulso di un lungo lavoro di collaborazione volto alla definitiva messa in sicurezza delle arterie stradali", concludono gli assessori Ciacciarelli e Rinaldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora-Cassino, nella notte ancora tre morti sulla strada 'maledetta'
FrosinoneToday è in caricamento