Cassino, i Giovani del Carroccio fanno eco al duo Bevilacqua-Evangelista: ‘Ciacciarelli non è un uomo della Lega’

Duro attacco al disconosciuto consigliere regionale, accusato di poltronismo, da parte di chi crede in tutt’altro progetto di centrodestra. Quello avviato dal gruppo “Liberi e Forti” dell’ex sindaco D’Alessandro

Lega Giovani Cassino

A Cassino i consiglieri comunali della Lega Franco Evangelista e Michelina Bevilacqua hanno preso le distanze dal consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli sin dalla loro partecipazione all’altro tavolo di ricostruzione del centrodestra: quello lanciato dal gruppo “Liberi e Forti” dell’ex sindaco Carlo Maria D’Alessandro.  

Con loro, in quell’occasione, c’era anche il responsabile cittadino della Lega Giovani Giorgio Valente. Ed è proprio la linea verde del Carroccio a fare eco alle forti critiche rivolte a Ciacciarelli, accusato di poltronismo, dal duo Evangelista-Bevilacqua. "Non consideriamo il consigliere regionale Ciacciarelli un uomo della Lega - scrivono difatti i giovani leghisti cassinati - e siamo convinti che le sue azioni non mirino alla crescita del partito ma siano una mera transumanza di esponenti per cercare di occupare tutti gli spazi politici del movimento e distruggere ogni forma interna di dissenso”.  

“Purtroppo, però - continua la Lega Giovani CassinoCiacciarelli, preso dalla sua mania di onnipotenza, avrà dimenticato, o fa finta di ignorare, il fatto che i consiglieri Evangelista e Bevilacqua, assieme a noi della Lega Giovani, nelle scorse comunali, abbiano preso oltre 1000 voti dimostrando il ruolo importante all’interno del partito e dell’intero Centrodestra”. 

“Non ci riconosceremo mai nella legittimazione superba e arrogante del consigliere Ciacciarelli che si è autoeletto a leader del Centrodestra, poiché sono i fatti a smentirlo - attaccano ancora i giovani del Carroccio - Oltre alla propaganda personale, nulla ha fatto per Cassino, al contrario di Bevilacqua ed Evangelista che lavorano da anni per il bene e lo sviluppo della città”.  

“Per quanto ci riguarda – mettono in chiaro poi - non ci siederemo mai a tavoli di cene e cenette perché non ci interessa entrare nel vortice di nomine e poltrone avviato da mummie senza voti. Continueremo invece a portare il nostro concreto contributo alla città di Cassino e ai suoi abitanti in sintonia con i consiglieri comunali della Lega, lavorando per strada e tra la gente con le azioni che ci hanno sempre contraddistinto”.  

“Siamo pronti, nel rispetto delle normative anticovid - concludono - a una serie di eventi che vedranno la Lega Giovani Cassino al centro della vita politica di questa città con azioni concrete a sostegno delle PMI, della lotta alla mafia, alla disoccupazione e al disagio giovanile. Alle poltrone ci pensino gli altri!”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento