menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il coordinatore della Lega Cassino Alessio Ranaldi (ex FI) con la responsabile organizzativa Imma Altrui (ex Petrarcone e Abbruzzese)

Il coordinatore della Lega Cassino Alessio Ranaldi (ex FI) con la responsabile organizzativa Imma Altrui (ex Petrarcone e Abbruzzese)

Lega Cassino, conclusa la rottamazione del circolo: dopo Altrui all’organizzazione, Ranaldi al coordinamento

Come nuovo coordinatore il primo dei non eletti di Forza Italia al posto dell’omologo del Carroccio Valente. A quest’ultimo e alla consigliera Bevilacqua i “contentini” delle deleghe provinciali. Messo all'angolo il gruppo consiliare guidato da Evangelista

Con il nuovo assetto organizzativo della Lega in provincia di Frosinone si porta anche a termine la rottamazione del circolo di Cassino. Quella voluta dal consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli, responsabile organizzativo del Carroccio, in sinergia con il consigliere comunale Mario Abbruzzese: il coordinatore regionale di un altro partito, Cambiamo.

La spaccatura del centrodestra, a partire dalla creatura bicefala nata cinque mesi fa, ha portato dapprima alla nomina di Imma Altrui come responsabile dell’organizzazione della sezione locale e ora all’investitura di Alessio Ranaldi come coordinatore cittadino. L’una, alle scorse elezioni amministrative, ha sostenuto prima la ricandidatura a sindaco del sinistrorso Giuseppe Golini Petrarcone e poi, al ballottaggio, Abbruzzese. L’altro, già consigliere, è il primo dei non eletti di Forza Italia. Il tavolo di “Liberi e Forti”, lanciato dall’ex primo cittadino Carlo Maria D’Alessandro, è stato punito da quello dei vertici provinciali di Lega, FdI, FI e Cambiamo.

L’ormai ex forzista Ranaldi soffia via il coordinamento al primo dei non eletti della Lega: Gianni Valente. Per quell’incarico si era fatto anche il nome del neo leghista Carmine Di Mambro, caldeggiato dai “Liberi e Forti”. È l’ennesimo affronto al gruppo consiliare guidato da Franco Evangelista, che ormai da tempo ha disconosciuto Ciacciarelli come al pari dei giovani della Lega. Anche e soprattutto perché in Consiglio, portando una moltitudine di voti, sono stati eletti lui e l’attuale vicepresidente dell’assise Michelina Bevilacqua.

A quest’ultima, come a Valente, il “contentino” delle deleghe provinciali: lei è diventata responsabile del Dipartimento provinciale Scuola e l’ex coordinatore cittadino intrattiene ormai le relazioni industriali e sindacali. Il trio dissidente, ovviamente, non ci sta e si è già lamentato con il coordinatore regionale Claudio Durigon e il coordinatore provinciale Nicola Ottaviani, sindaco di Frosinone. A Cassino, nel frattempo, la Lega è guidata da Ranaldi e Altrui. Il messaggio è chiaro: comandano Ciacciarelli e Abbruzzese.         

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento