menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Ceccano Roberto Caligiore in piazza Municipio

Il sindaco di Ceccano Roberto Caligiore in piazza Municipio

Ceccano, ecco il primo Consiglio comunale: data simbolica, diretta streaming e schermo anti-Covid in piazza

La seduta di insediamento si svolgerà mercoledì 14 ottobre, esattamente un anno dopo le dimissioni di massa che hanno provocato la fine anticipata del primo mandato del sindaco Caligiore. Ore decisive, intanto, per la formazione della nuova Giunta

Il primo Consiglio comunale di Ceccano, che darà ufficialmente il via alla seconda Era firmata dal riconfermato sindaco Roberto Caligiore, si svolgerà in una data simbolica: mercoledì 14 ottobre, esattamente un anno dopo le nove dimissioni che hanno provocato la fine anticipata del primo mandato dello stesso Caligiore.  

Da quest’ultimo, dunque, un piano ben congegnato rispetto alla seduta di insediamento, alla quale si potrà assistere tramite la diretta streaming disponibile sul canale Youtube del Comune per via delle normative anti-Covid. In caso di condizioni meteorologiche favorevoli, inoltre, sarà allestito uno schermo in piazza Municipio, a due passi dalla sala consiliare. Una sala consiliare in cui saranno presenti, tra gli altri, due ex esponenti di maggioranza che hanno partecipato alle dimissioni di massa: Marco Corsi, già presidente del Consiglio e competitor di Caligiore alle elezioni 2020, e Tonino Aversa, in precedenza delegato all’Urbanistica e, secondo voci di corridoio, pronto a rendersi indipendente. D’altronde, lo fece anche all’inizio della passata consiliatura, quando venne eletto in una lista a sostegno dell’aspirante sindaco Gianni Querqui. 

Sono ore decisive, nel frattempo, rispetto alla formazione della nuova Giunta comunale e al nome del prossimo presidente del Consiglio. Se non ci saranno sorprese, l’Esecutivo di Palazzo Antonelli dovrebbe essere formato, oltre che dalle quote rosa Federica Aceto (Fratelli d’Italia) e Ginevra Bianchini (Caligiore Sindaco) – la prima anche papabile vicesindaco e la seconda salvo sorprese – da uno tra Stefano GizziAngelo Macciomei (Lega Lazio) e da Riccardo Del Brocco (Grande Ceccano) e Mario Sodani (Patto Civico). Quest’ultimo, pertanto, sarebbe l’unico assessore uscente a essere riconfermato. In quanto alla presidenza del Consiglio, però, sembrerebbe non essere troppo gradita da quello che pare al momento il probabile “direttore d’orchestra”: Alessandro Savoni (FdI), il terzo più votato dopo la succitata Aceto e Andrea Querqui, quest’ultimo alleato di Emanuela Piroli, già competitor di Caligiore e ormai consigliera di opposizione. In arrivo, dunque, il primo Consiglio comunale di Ceccano, che come nel 2015 dovrebbe essere aperto, salvo incarico assessorile, dal consigliere anziano Bianchini, che a suon di voti di lista e di preferenze personali ha ottenuto nuovamente la maggiore cifra individuale. Poi saranno cedute parola e funzioni al nuovo presidente. Non è da escludere, in ogni caso, la nomina di Fabio Giovannone (La Mia Ceccano) in luogo di Savoni.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento