rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica Ceccano

Ceccano, presentata la raccolta firme contro il mercato al coperto

All'iniziativa ha partecipato la consigliera regionale del Polo Progressista, Alessandra Zeppieri, che, condividendo la lotta per il verde pubblico a Ceccano, si è impegnata a sollevare la questione a livello regionale e a sostenere con ogni mezzo istituzionale a sua disposizione la lotta del comitato

Diversi mesi fa i consiglieri d’opposizione - Emanuela Piroli, Mariangela De Santis, Andrea Querqui ed Emiliano Di Pofi - in una nota inviata alla redazione chiarivano ai cittadini la nuova delibera approvata dalla Giunta comunale con la quale dissentono. Cosa contiene questa delibera? In parole più che spicciole: la realizzazione di un mercato agroalimentare coperto, con parcheggi sotterranei annessi. 

Successivamente anche il gruppo Ceccano a Sinistra si è detto contrario a tale decisione, definendola un attacco alla democrazia. Pertanto, nella giornata di mercoledì 3 maggio, ha fatto partire una raccolta firme (con l’adesione di ItaliaNostra, Arci e Greenpeace) "contro la sciagurata decisione della giunta Caligiore di favorire la costruzione di un mercato coperto, di un parcheggio interrato e di un fabbricato con  finalità commerciali in pieno centro cittadino”.

Martedì 25 luglio il “Comitato per la difesa della bellezza di Ceccano - costituito da  “Ceccano a Sinistra” e Psi con le associazioni Italia Nostra e Arci - ha consegnato al comune di Ceccano le firme di cittadine e cittadini, raccolte negli ultimi mesi per la petizione popolare contro la delibera della Giunta di Ceccano n.88/2023 con cui l’amministrazione comunale ha deciso l’approvazione di una perimetrazione e costituzione di sub comparti con riferimento al Piano Particolareggiato Verde Pubblico di Via Falcone – considerando di interesse pubblico la proposta avanzata da privati a mezzo richiesta di parere preventivo per la realizzazione di un locale commerciale e deposito, mercato coperto e due piani interrati da destinare a parcheggio. Ritenendo questa scellerata decisione della giunta Caligiore – con la quale si favorisce la costruzione di un mercato coperto e di un fabbricato con finalità commerciali in pieno centro cittadino – essere una aggressione ai beni comuni di Ceccano, sono stati organizzati banchetti informativi, da parte dei promotori della petizione popolare, per mesi, senza sosta, nelle strade della città, nelle piazze di Ceccano, tra la gente: contro la bruttezza del cemento, in difesa della bellezza del verde pubblico”.

All'iniziativa ha partecipato la consigliera regionale del Polo Progressista, Alessandra Zeppieri, che, condividendo la lotta per il verde pubblico a Ceccano, si è impegnata a sollevare la questione a livello regionale e a sostenere con ogni mezzo istituzionale a sua disposizione la lotta del comitato. “Confermiamo il nostro impegno - ha dichiarato Antonietta Vasetti del PCI ceccanese - a continuare questa sacrosanta battaglia unitaria. Del resto, su temi già ampiamente nostri fin dalla battaglia elettorale locale ultima, con la nostra partecipazione alla lista Ceccano a Sinistra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccano, presentata la raccolta firme contro il mercato al coperto

FrosinoneToday è in caricamento