menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciociaria, in alcuni comuni le scuole riapriranno il 6 aprile

La decisione è stata presa dai sindaci visto che in zona arancione possono farlo in libertà data la preoccupazione per il numero sempre alto di contagi. A Frosinone Ottaviani conferma "follia riaprire le scuole adesso".

“Tutti vogliamo far tornare gli studenti a scuola il prima possibile, per riprendere la didattica in presenza, in condizioni di effettiva sicurezza. Ma riaprire le scuole per appena due o tre giorni e richiuderle giovedì per le festività della Pasqua, nelle attuali condizioni di diffusione del virus e delle varianti, particolarmente aggressive, soprattutto dopo che era stato adottato il criterio della prudenza con la Didattica a distanza (Dad), significherebbe procedere verso l’ignoto, con una metodologia probabilmente folle e incomprensibile”, ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, che poi ha aggiunto: “Il contatto immediato tra gli studenti in presenza, soprattutto tra gli scolari degli istituti primari e di infanzia, produrrebbe terreno fertile per la ulteriore diffusione del virus, mentre solo chi vive sulla luna è in grado di escludere l’assai probabile contatto, durante le festività pasquali, tra quegli stessi alunni e i loro nonni o genitori, con un intuibile effetto moltiplicatore, per il quale non è necessaria una laurea in statistica. Senza contare il fatto che, per appena due giorni di didattica in presenza, si dovrebbero sanificare, inutilmente, due volte, tutte le scuole della città. Il sindaco, secondo le attuali normative, non può adottare un provvedimento di chiusura autonomamente, disponendo la Dad per le giornate da lunedì a mercoledì prossimo ma, per lo meno, al sindaco residua il buon senso per sconsigliare alle famiglie di far riprendere la didattica in presenza ai propri figli per poche ore, prima della pausa pasquale, tenuto conto della possibilità di sfruttare i prossimi dieci giorni per incrementare il numero dei vaccini e ridurre le criticità che sono sotto gli occhi di tutti. Soltanto così, si può nutrire la fondata aspettativa di riprendere, completamente, in condizioni di maggiore sicurezza, dopo Pasqua, la didattica in presenza, senza doverla interrompere successivamente e dandole continuità fino al termine dell’anno scolastico”.

Le parole del sindaco di Ferentino Pompeo

"Come sempre tocca ai sindaci assumersi responsabilità davanti alle decisioni che piovono dall'alto. Ho riflettuto, ho ascoltato, mi sono confrontato. Tanta la preoccupazione e l'insicurezza da parte della popolazione che, unite al momento ancora estremamente delicato, mi spingono a una scelta di responsabilità a fronte della cosa più importante per chi governa: la tutela della salute pubblica. Per questo ho deciso di predisporre l'ordinanza che sarà pubblicata domani e che stabilisce, per le giornate di martedì 30 e mercoledì 31 marzo, la didattica a distanza per le scuole dell'infanzia, le elementari e le medie, sia pubbliche che private, e la chiusura di tutti gli asili nido, anche al fine di permettere la sanificazione di aule e locali prima della riapertura degli istituti. La salute e la serenità dei miei concittadini prima di tutto!".

La decisione di Alfieri per Paliano

Sulla pagina social del comune di Paliano si legge la netta dichiarazione del sindaco Domenico Alfieri :"Lunedì firmerò Ordinanza Sindacale che chiuderà le scuole di ogni ordine e grado del nostro territorio, compreso Asilo Nido e Materna, nelle giornate di Martedì 30 Marzo e Mercoledì 31 Marzo. Le scuole riapriranno al ritorno dalle vacanze pasquali."

La situazione di Alatri

Anche il sindaco di Alatri Giuseppe Morini segue la scia degli altri sindaci e comunica "Concittadine e Concittadini buona sera, come, abbiamo avuto modo di leggere dagli organi di informazione, da martedì 30 marzo, il Lazio tornerà in zona arancione. Ciò nonostante, la situazione dei contagi in provincia, come anche indicato oggi dal Direttore Generale della ASL di Frosinone, in una sua comunicazione a tutti i sindaci, pur essendo migliorata, rimane su livelli di massima attenzione. È per questo che vi preannuncio, fin da questo momento, che martedì 30 marzo, le scuole, di ogni ordine e grado, nel Comune di Alatri, non riapriranno e si continuerà, secondo il calendario scolastico, con le previste attività a distanza. Firmerò nelle prossime ore una apposita ordinanza, contenente tutte le indicazioni e i dettagli".

Le scuole di Anagni

Lazio in zona arancione dal 29 marzo ma in Ciociaria le scuole riapriranno il 6 aprile.

Questa la dichiarazione del sindaco di Anagni Daniele Natalia: "Di concerto con l'assessore alla Pubblica Istruzione Floriana Retarvi e con molti  sindaci della Provincia di Frosinone abbiamo deciso di prorogare la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado in Ciociaria fino a martedì 6 aprile.  Emetterò una apposita Ordinanza per sancire quanto detto, anche perché in zona arancione è lasciata facoltà ai sindaci di valutare il da farsi in merito all'apertura delle scuole. Nonostante il Lazio da lunedì tornerà in zona arancione, abbiamo ritenuto assurdo dover riaprire le scuole per soli tre giorni, anche in virtù del fatto che a Pasqua molte famiglie si riuniranno ed i nipoti in età scolare potrebbero rappresentare un "pericolo" per i nonni. In Provincia di Frosinone il numero dei contagi non è aumentato ma non è nemmeno diminuito, stabilizzandosi su un numero giornaliero che ci spinge alla prudenza".

Aggiornamento del 27 marzo h 12.20

Scuole chiuse il 30 e il 31 marzo anche a Isola del Liri

"Sulla base delle notizie che prevedono la regione Lazio in zona arancione da martedì 30 marzo, ed in attesa degli atti del Ministero della Salute, lunedì 29 marzo emetteremo ordinanza che stabilirà la chiusura delle scuole di Isola del Liri nei giorni di martedì 30 e mercoledì 31 marzo. Seguirà ordinanza." Questo quanto dichiarato dal sindaco Quadrini.

Aggiornamento 27 marzo h 12.32

Ordinanza di chiusura scuole del comune di Fiuggi

Con ordinanza sindacale n.5 del 27/03/2021, il sindaco Alioska Baccarini ritiene opportuno e necessario, prorogare per ulteriori due giorni (30 e 31 marzo) la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale, pubbliche e private, compreso l’asilo nido comunale, con riapertura mercoledì 7 aprile 2021.  Il sindaco Baccarini dichiara: 'Nell'intera provincia di Frosinone si è assistito ad un limitato incremento di contagi nell’ultima settimana che ha interessato interi nuclei familiari richiamandoci ad una ancora maggiore prudenza ed attenzione, così come attestato anche da una comunicazione del direttore generale dell'ASL dott.ssa Pierpaola D'Alessandro e dalle indicazioni dell'ISS. Nonostante la Regione Lazio, a breve rientrerà in zona arancione e sara’ pertanto consentita la riapertura delle scuole in presenza, prima dell’avvio delle vacanze pasquali previste dal 01 aprile al 06 aprile 2021, ho comunque ritenuto opportuno, a scopo puramente precauzionale, prorogare la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado fino al 7 aprile. Con ciò evitando ogni ulteriore forma di contagio si da permettere a tutte le famiglia di passare una Pasqua in maggiore sicurezza'.

Scuole chiuse anche a Ceprano

Preso atto della difficile situazione sanitaria provinciale, vista la raccomandazione Asl ai sindaci e considerato l'incremento dei contagi a Ceprano, il Sindaco ha firmato l'ordinanza di chiusura delle scuole nelle giornate 30 e 31 pp.vv.. Con lo stesso provvedimento è stato mantenuto il divieto di stazionamento su strade e piazze fino al prossimo 6 aprile.

Aggiornamento delle ore 15.20

Boville Ernica conferma: scuole chiuse

Si ritiene ragionevole, vista la situazione nel nostro territorio, non riprendere le lezioni in presenza nei giorni 30 e 31 marzo 2021. Lo ha deciso il Sindaco Dott. Enzo Perciballi di concerto con l'Assessore alla Pubblica Istruzione Anna Maria Fratarcangeli

Fontana Liri, Arpino e Santopadre, Alvito e Castro dei Volsci

A seguito di contatti con i sindaci di Arpino e Santopadre ed anche degli altri sindaci del territorio, nella stragrande maggioranza dei comuni si è concordato di prolungare la chiusura scuola e consentire la ripresa dell'attività didattica in presenza a dopo pasqua. Quindi le scuole di Fontana Liri riapriranno Mercoledì 7 aprile. Stessa situazione a Castro dei Volsci e Alvito.

Anche a Sora a scuola dopo Pasqua

l Primo Cittadino De Donatis ha annunciato che lunedì 29 marzo 2021 sarà emessa l'ordinanza che posticiperà la riapertura delle scuole dopo le vacanze pasquali.

Anche Supino conferma la chiusura dei plessi scolastici

Il Sindaco Gianfranco  conferma "Vista la comunicazione del ministero dell'istruzione e l'ordinanza della regione Lazio circa la ripresa dell'attività didattica in presenza, considerando il momento delicato che il nostro paese ancora sta vivendo, ho deciso di predisporre un'ordinanza che sarà pubblicata domani e che stabilisce per il giorno 30 e 31 marzo che tutte le scuole presenti nel nostro territorio continueranno le lezioni con la didattica a distanza. Ho condiviso questa mia decisione con la dirigente scolastica prof.ssa Mauriello. Le attività scolastiche in presenza riprenderanno regolarmente dopo le vacanze pasquali."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Alatri on air festival

  • Eventi

    Ferentino, weekend di Pasqua insieme

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento