Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Rigenerazione urbana, la riqualificazione dei quartieri approda in Commissione Urbanistica: focus su Colle Cottorino

Debora Patrizi (Polo Civico), presidente dell'organismo, illustra due proposte di delibera: le "Disposizioni per la rigenerazione urbana e il recupero edilizio" e la potenziale redazione di un Piano particolareggiato per la popolosa zona di Frosinone

Nella prossima seduta, nel quadro della riqualificazione dei quartieri di Frosinone, la Commissione Urbanistica tratterà due proposte di delibera di giunta: “Disposizioni per la rigenerazione urbana e per il recupero edilizio” e il potenziale Piano particolareggiato di Colle Cottorino, popolosa zona del Capoluogo (intorno ai 2 mila abitanti) che ospita anche il cimitero. 

“Riqualificare in modo sostenibile per promuovere l’integrazione dei quartieri della città. È questa la mission di un’urbanistica che non può non essere 4.0”, evidenzia la presidente dell'organismo al ramo Debora Patrizi (Polo Civico), illustrando poi nello specifico i due punti prossimamente all'ordine del giorno. 

Primo punto: rigenerazione urbana e recupero edilizio

“Tale delibera, soggetta ad approvazione in giunta comunale - spiega la presidente della Commissione Urbanistica Patrizi - prevede la pubblicazione di un avviso pubblico, mediante cui i soggetti interessati potranno presentare proposte di intervento finalizzate all’individuazione di appositi ambiti ove consentire la ristrutturazione edilizia oppure la demolizione e ricostruzione degli edifici esistenti, con il riconoscimento di una volumetria o di una superficie lorda aggiuntiva rispetto alle preesistenze nella misura massima del 30 per cento. All’interno del medesimo ambito territoriale è prevista anche la possibilità di delocalizzare la ricostruzione dell’immobile oggetto di demolizione”.

Poi aggiunge: “Già con l’approvazione di altri articoli della stessa legge si è reso possibile intervenire sul nostro patrimonio edilizio mediante il cambio di destinazione d’uso degli immobili, con la possibilità di usufruire di una premialità della cubatura nel caso in cui si intervenga su edifici esistenti con lavori di efficientamento energetico e di miglioramento sismico. Con l’approvazione delle disposizioni previste dall’art. 3 della Legge Regionale, invece, l’Amministrazione Comunale intende proseguire il percorso di trasformazione della città di Frosinone verso una crescita sostenibile, secondo un nuovo modello urbano di città integrata con il proprio territorio, significativamente infrastrutturata e dotata di servizi di valore sia urbano che territoriale”.

Sottolinea Patrizi: “Ciò rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio in quanto l’obiettivo primario è di ottenere un complessivo innalzamento della qualità della vita, mediante una serie di miglioramenti tali da valorizzazione e incrementare gli spazi pubblici e rendere il patrimonio edilizio esistente più sicuro e meno energivoro, il tutto finalizzato alla diminuzione del consumo di suolo”.

Secondo punto: il Piano particolareggiato di Colle Cottorino

Il secondo punto all’ordine del gi­orno è la proposta di riqualificazione urbanistica del quartiere “Colle Cottorino”. ? Argomenta la presidente: “Verrà illustrata la possibilità di redigere un Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica, avente per oggetto la realizzazione di opere pubbliche finalizzate al recupero dell’area, anche con la simultanea riduzione della fascia di rispetto cimiteriale. Mediante tale proposta si interverrà, quindi, su una zona particolarmente popolosa della nostra città con l’intento di riqualificare l’area in maniera sostenibile e di promuovere l’effettiva integrazione con la città, incentivando e rivalutando gli spazi pubblici e di quartiere".

"È da anni che si parla della necessità di una riqualificazione di Colle Cottorino. Ora è possibile - accentua in conclusione Debora Patrizi - Ed è possibile puntando sulle opere pubbliche, sul recupero edilizio ed urbanistico, perfino sulla riduzione del vincolo della fascia cimiteriale. Un quartiere che è rimasto “congelato” per troppi anni e che adesso può assumere una connotazione propria. La riqualificazione urbanistica o è finalizzata alla promozione del territorio e all’integrazione dei quartieri o non è. A questo obiettivo bisogna puntare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione urbana, la riqualificazione dei quartieri approda in Commissione Urbanistica: focus su Colle Cottorino

FrosinoneToday è in caricamento