rotate-mobile
Politica

Con riacquisto bond risparmi di 45,8 milioni l’anno, interessi calano dal 5,7% al 2,26%

Il Lazio è la seconda Regione, tra quelle individuate dal Mef, per il buy back di bond regionali raggiungendo l’obiettivo dell’80,19% dei titoli riacquistati.

Il Lazio è la seconda Regione, tra quelle individuate dal Mef, per il buy back di bond regionali raggiungendo l’obiettivo dell’80,19% dei titoli riacquistati.

Per effetto della ristrutturazione solo di questo debito, calano gli interessi, dal 5,7% al 2,26%, con un risparmio di 45,8 milioni l’anno.

L’operazione rientra in un percorso avviato dalla Regione Lazio che ha già provveduto a rinegoziare i quattro prestiti concessi da Cassa Depositi e Prestiti, con risparmi di 21,4 milioni di euro su base annua, i mutui con il MEF, ottenendo condizioni finanziarie maggiormente favorevoli con un beneficio per il bilancio regionale pari a 90,5 milioni di euro e mutui concessi agli enti locali da CdP e assistiti integralmente da contribuzione regionale, con benefici per 2 mln di euro su base annua.

Alla ristrutturazione del debito regionale si aggiunge una riduzione del 67,6% del portafoglio derivati con incassi per la Regione pari a 73,4 mln di euro dalle controparti bancarie.

“Più di un anno fa abbiamo intrapreso la strada della ristrutturazione del debito della Regione, un'operazione complessa che produrrà complessivamente risparmi nel triennio 2016-2018 per oltre 480 milioni e, a regime dal 2019, per oltre 160 milioni di euro.

Il recente riacquisto dei bond regionali è un altro importante step di questo percorso a cui si aggiunge la riduzione dei derivati con un calo drastico di quasi il 68%. Fino ad oggi, una gran parte delle risorse del bilancio vengono utilizzate per pagare gli oneri finanziari. Stiamo cercando in ogni modo di liberare nuovi spazi per il risanamento della spesa e la riduzione fiscale proseguendo lo sforzo per concretizzare gli impegni presi con i cittadini del Lazio.

Si conclude così un processo di ristrutturazione del debito avviato in ottemperanza a un ordine del giorno sottoscritto da me e dal consigliere Storace nei primi mesi della legislatura”.

BUSCHINI: “CON I FONDI REGIONALI UNA NUOVA CASA FAMIGLIA PER DISABILI IN PROVINCIA DI FROSINONE”

“In Provincia di Frosinone nascerà una nuova casa famiglia per disabili. Un’azione concreta della Regione Lazio che ha approvato un finanziamento di 2,8 milioni di euro e dato il via libera alle linee guida per l’utilizzazione dei contributi da parte dei distretti socio-assistenziali per la creazione, in tutto il Lazio, di dieci nuove case famiglia. Soldi destinati all’ampliamento della rete di accoglienza per persone con disabilità con la realizzazione, e il seguente avvio e funzionamento, di una struttura nel territorio comprendente i distretti di ciascuna ASL. A Frosinone saranno assegnati 280 mila euro. Le nostre sono risposte, con i fatti, ai bisogni delle persone più fragili con l’intenzione di integrare alla vita sociale, culturale, formativa e lavorativa i soggetti diversamente abili”.

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale e Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini.

“I distretti – ha spiegato Buschini – al fine di ricevere i contributi, dovranno impegnarsi a mantenere attive le strutture anche quando il finanziamento sarà esaurito e il servizio dovrà partire, obbligatoriamente, entro settembre del prossimo anno. Ringrazio il Presidente Zingaretti e l’Assessore ai servizi sociali Rita Visini per questa importante azione a supporto dei più deboli: aiutare i diversamente abili in un percorso di autonomia è una sfida che si può vincere elargendo i giusti servizi e la Regione Lazio continua a impegnarsi per essere al fianco di tutti e per non lasciare nessuno indietro. I benefici, oltre che per i soggetti diversamente abili, saranno per le famiglie che riceveranno supporto alle loro responsabilità assistenziali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con riacquisto bond risparmi di 45,8 milioni l’anno, interessi calano dal 5,7% al 2,26%

FrosinoneToday è in caricamento