menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Coronavirus, Ciacciarelli: "Decongestionare gli ospedali di Frosinone e Cassino"

La proposta del consigliere regionale della Lega è quella di trasferire i pazienti non positivi al Covid 19 negli ospedali di Pontecorvo ed Anagni

Trasferire i pazienti non affetti dal Coronavirus in altre strutture ospedaliere della provincia di Frosinone così da congestionare gli ospedali di Frosinone e Cassino. È la richiesta del consigliere regionale della Lega, Pasquale Ciacciarelli, che prone di riconvertire il presidio ospedaliero di Anagni e l'ospedale di Pontecorvo per ospitare i pazienti non contagiati, così da andare in soccorso dello Spaziani e del Santa Scolastica.

Anagni contava 300 posti letto

“Ribadisco la necessità di riconvertire il presidio ospedaliero della città di Anagni, per destinarlo ad ospitare altri posti letto, di pazienti non affetti da Coronavirus, dal momento che lo Spaziani di Frosinone ha già un reparto di Medicina Covid-19, e necessita di essere snellito. I cittadini lo chiedono a gran voce. La Regione Lazio insieme con la ASL di Frosinone non può far finta di niente. Ho inviato già diverse lettere a Zingaretti ed all’assessore alla Sanità D’Amato chiedendo un intervento in tal senso. Tengo a ribadire, inoltre, che il nosocomio di Anagni oltre a servire aperto in questo momento drammatico per la nostra regione, servirebbe anche un domani terminata emergenza Covid-19 per avere un altro presidio sanitario nell’ area nord della provincia che decongestioni lo Spaziani di Frosinone. Sulla carta 10 anni fa  ci sarebbero stati 300 posti letto, poco prima di chiudere meno di 120. Tutti gli spazi dell'ex Ospedale sono stati riconvertiti in Uffici Amministrativi(5-6), Consultorio Familiare, Centro di Salute mentale (ambulatorio) Vaccinazioni, Dialisi (ci sono una ventina di letti occupati e funziona bene anche se manca il Cardiologo e l'Anestesista(figure importanti per i Dializzati) Fisioterapia (funziona bene) Radiologia(con apparecchiature all'avanguardia) Centro Prelievi (non laboratorio Analisi) PAT (al posto del Pronto soccorso) Degenza infermieristica (12 posti letto occupati) Uffici Asl (scelta del medico,rinnovo patenti ecc.ecc.), Sala Operatoria (per piccoli interventi in day Hospital) e una serie di poliambulatori (Oculistica,Otorino,Caldiologia, Neurologia ecc.ecc.) tutti abbastanza funzionanti.”

L'ospedale di Pontecorvo nuovo e spazioso

“L’area Sud della provincia di Frosinone - aggiunte Ciacciarelli spostando l'attenzione sull'ospedale Santa Scolastica di Cassino - ha un impellente e non più rinviabile bisogno di essere rinforzata. Nonostante lo straordinario lavoro di medici, infermieri ed operatori sanitari Cassino da sola non può fronteggiare un’emergenza che ogni giorno si fa più grave, quella del coronavirus. È fondamentale quindi riconvertire l’ospedale di Pontecorvo per decongestionare le strutture della città martire. Nello specifico bisogna portare a Pontecorvo tutti quei pazienti non positivi al covid-19. Il nosocomio di Pontecorvo è molto capiente, senza contare che è stato oggetto di ristrutturazione di recente, quindi parliamo di una struttura nuovissima e spaziosa. Funziona tutto, acqua, luce, gas, riscaldamenti. La Asl deve prendere in considerazione questa possibilità. L’area sud della provincia va rinforzata!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento