Emergenza Coronavirus, Magliocchetti: “Quasi 300 mila euro per il Comune di Frosinone”

I fondi ministeriali sosterranno nuclei bisognosi e servizi connessi al trasporto scolastico. “Un piccolo, anche se importante, contributo rispetto a un problema finanziario veramente difficile da gestire”, commenta il delegato Anci per il Lazio

Danilo Magliocchetti, delegato per il Lazio al Consiglio nazionale Anci nonché capogruppo consiliare della Lega, prende atto dei quasi 300 mila euro in arrivo dal Ministero dell’Interno a favore di Frosinone a fronte dell’emergenza Covid. Ritiene, però, necessari interventi specifici per i Comuni in piano di riequilibrio finanziario.  

Il Capoluogo, per ora, disporrà di 289.807 euro, comprensiva di due quote di maggiore spesa sociale: 163.030 euro per il sostegno socio-economico dei nuclei bisognosi e 126.777 per i servizi connessi al trasporto scolastico. Sono una parte dell’acconto di 500 milioni, di cui 400 ai comuni e 100 alle province e città metropolitana, che si sommano ai fondi del Decreto Rilancio per garantire ulteriori ristori. “Da rilevare che l’assegnazione in questione è commisurata alle stime delle possibili maggiori spese - fa presente lo stesso Magliocchetti - ma tale commisurazione non costituisce in alcun modo vincolo di destinazione". 

L’intervento di Magliocchetti 

“L’Anci si è battuta fin dal primo giorno della crisi sanitaria determinata dal Covid , per far sì che ai Comuni italiani, venissero trasferire risorse finanziarie adeguate, per fronteggiare l’emergenza socio economica connessa. Oggi è stato fatto un piccolo, ma comunque importante, passo in avanti”. 

“È chiaro però - aggiunge poi - che, oltre a questo intervento, sarà indispensabile adottare nei prossimi mesi, e l'Anci sarà ancora in prima linea per sollecitare il Governo,  anche altre importanti azioni per i Comuni in piano di rientro, per i quali è necessario consentire il ricorso ad anticipazioni straordinarie, ponendo l’onere degli interessi totalmente a carico dello Stato e permettendo anche agli Enti in dissesto/predissesto  e riequilibrio  di usufruire, alla luce dell’emergenza epidemiologica da Covid-19,  di contributi straordinari e di  tutte le misure di alleggerimento degli oneri di rimborso prestiti che diverse istituzioni finanziarie  stanno attivando in queste settimane”. 

“Ulteriore intervento necessario - ritiene - è quello relativo alla riscossione dei tributi locali, che dovrà essere effettuata in modalità maggiormente efficace per i Comuni a garanzia dell’entrata. Giova rilevare, a tal fine, che il Comune di Frosinone è costretto in questo momento a fronteggiare una duplice criticità, quella connessa al rigoroso rispetto del piano di rientro decennale e le minori entrate tributarie determinate dalla emergenza Covid. 

“Le risorse stanziate oggi - conclude - costituiscono per il Capoluogo solo un piccolo, anche se importante, contributo rispetto ad un problema finanziario veramente difficile da gestire e che comunque l'Amministrazione Ottaviani sta affrontando con grande capacità, attenzione ed impegno”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento