Coronavirus, Ciacciarelli: "Inaccettabile che D'Amato utilizzi ‘Salute Lazio’ per propaganda PD"

"Dire che la Lombardia è come il Lazio è una mistificazione", aveva replicato al Governatore Fontana – lodato ora dal consigliere regionale leghista originario della provincia di Frosinone – l'Assessore regionale alla Sanità sulla pagina istituzionale

Il Consigliere regionale della Lega Pasquale Ciacciarelli

Il consigliere regionale della Lega Pasquale Ciacciarelli, originario della provincia di Frosinone – per l’esattezza di San Giorgio a Liri – si scaglia contro l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato dopo la pungente nota apparsa alle 12 di oggi, domenica 19 aprile, sulla pagina social del Sistema Sanitario territoriale (“Salute Lazio”) in risposta al Governatore leghista della Lombardia: “Fontana non si permetta di mistificare - ha replicato lo stesso D’Amato - nel Lazio si sono create Rsa esclusivamente Covid per pazienti positivi che secondo le indicazioni cliniche non necessitano di ricovero ospedaliero”.

La replica di D’Amato: “Fontana mistificatore. Dispiace dopo che abbiamo aiutato”

“Capisco le enormi difficoltà di Fontana - ha affondato l’Assessore regionale alla Sanità - ma dire che la Lombardia è come il Lazio è una mistificazione. Con un tasso di letalità 3 volte superiore e un numero di decessi nelle RSA 18 volte superiore, secondo i dati dell'ISS, credo che Fontana abbia tanto altro da fare che parlare del Lazio a Radio Padania”.

“Dispiace - ha recriminato in conclusione - poiché noi abbiamo sempre aiutato ospitando pazienti di Milano, di Brescia, di Bergamo in un grande spirito di unità e oggi prendendoci, su richiesta della Protezione Civile Nazionale, anche i tamponi dalla Valle D'Aosta, lo abbiamo fatto e lo faremo ancora se serve ad aiutare chi è più in difficoltà. Ricordo inoltre che il maggior numero di volontari medici andati nelle regioni del nord proviene proprio dal Lazio. Capisco la polemica politica ma guai a smarrire la riconoscenza per il lavoro svolto”.

La polemica di Ciacciarelli: “La campagna elettorale la facessero sulla pagina Facebook del PD”

“È inaccettabile - ritiene il Consigliere regionale del Carroccio - che l’Assessore Regionale alla Sanità Alessio D’Amato utilizzi un profilo istituzionale, come quello di ‘Salute Lazio’, per attaccare un governatore della Lega. La campagna elettorale la facessero sulla pagina Facebook del Partito Democratico, non utilizzino la Regione Lazio per i loro comodi politici. Si tratta di un fatto gravissimo, di cui dovranno rendere conto ai laziali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Senza contare - aggiunge Ciacciarelli - che da un lato invocano l’‘unità nazionale’ dall’altro poi non perdono occasione per alimentare l’odio e le polemiche in un periodo così delicato per la nazione e per la Lombardia in particolare. D’Amato prenda lezioni da Fontana - lo difende, infine, a spada tratta - su come si gestisce la sanità in una Regione, invece di avventurarsi in sterili polemiche. La Lombardia è il punto di riferimento sanitario per tanti italiani, da Nord e Sud, un modello da seguire e non da denigrare, soprattutto in un’emergenza come questa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento