Sgurgola, il sindaco Corsi in campo con Pirozzi alla prossime regionali

"Non deve fare nessun passo indietro o di lato. Il centrodestra non deve commettere l’errore di scegliere un candidato di palazzo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

“Sergio Pirozzi non deve fare nessun passo indietro o di lato. Il centrodestra non deve commettere l’errore di mettere in campo un candidato di palazzo. Sarebbe un danno per sé stesso e consegnerebbe la Regione Lazio nelle mani di chi non sa cosa vuol dire amministrare, come i Cinque Stelle, o di chi lo ha fatto male in questi anni, come Zingaretti. Pirozzi è l’uomo giusto, al posto giusto e al momento giusto”. Lo afferma Antonio Corsi, sindaco di Sgurgola, annunciando la sua candidatura al consiglio regionale nella lista civica a sostegno alla corsa di Sergio Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio e l’inaugurazione del comitato elettorale proprio a Sgurgola, il prossimo venerdì 12 gennaio.

Il sindaco vive la quotidianità

“Fare il sindaco – prosegue Corsi - vuol dire stare vicino alla propria gente e occuparsi dei problemi della quotidianità, come Pirozzi ha fatto con Amatrice. Una regione va governata con lo stesso approccio. Pirozzi è il candidato civico di rottura tra la politica di palazzo portata avanti da Zingaretti e l’antipolitica dei Cinque Stelle”. “Pirozzi è il sindaco, l’amministratore e soprattutto l’uomo del popolo. Quel popolo che ormai i partiti politici, chiusi nelle loro stanze, hanno smesso di ascoltare e al quale non si rivolgono più da tanto tempo. Questa Regione e i suoi abitanti hanno bisogno di un ‘Sindaco del Lazio’ ed è per questa ragione che appoggio la candidatura a governatore di Sergio Pirozzi, candidandomi al Consiglio regionale”, conclude Corsi.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento