rotate-mobile
Le potenziali candidature a sindaco

Elezioni 2022, si profila la supersfida tra Mastrangeli e Marzi. Psi e alleati in campo con Iacovissi?

Le primarie del centrodestra decreteranno l’investitura del candidato di punta e l’assemblea del Pd la corsa dell’ex sindaco per il campo largo, da cui restano fuori Socialisti e “Nuovo centrosinistra”. Per ora un aspirante sindaco ufficiale: Cosimato

In vista delle elezioni amministrative 2022 di Frosinone, al netto della sinora unica candidatura ufficiale a sindaco – quella del dissidente di FdI Giuseppe Cosimato – si preannuncia la supersfida tra l’assessore e già deputato Riccardo Mastrangeli e l’avvocato ed ex sindaco Domenico Marzi. Il Psi, invece, pare ormai pronto a sostenere la corsa del vicesegretario nazionale Vincenzo Iacovissi.

Le primarie del centrodestra, in attesa dei competitor ufficiali e in programma domenica 27 marzo, serviranno a celebrare il candidato di punta Mastrangeli. Praticamente impossibile battere l’aspirante primo cittadino sostenuto dalla Lega, a partire dal sindaco uscente e coordinatore provinciale Nicola Ottaviani, nonché tra gli altri da Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lista per Frosinone.

Per ora, in ogni caso, lo sfideranno con certezza competitor di spessore come l’assessora Rossella Testa e l’ex direttore del Conservatorio Refice Raffaele Ramunto e due valide outsider: l’avvocato Sonia Sirizzotti e l’ingegnere Maria Grazia Cestra.  

A seguito della rinuncia del respinto civico Mauro Vicano, a favore della nuova discesa in campo di Marzi, sarà quest’ultimo il nome che verrà proposto in occasione dell’apposita assemblea del Pd di domani. L’ex primo cittadino, però, non ha ancora accettato ufficialmente e deve sciogliere la riserva all’investitura ufficiale da parte del costruendo campo largo.

Elezioni 2022: gli ultimi sviluppi

Il campo largo, alla fine, dovrebbe essere formato altresì da otto partiti (Movimento 5 Stelle, Azione, Italia Viva, Articolo 1, Demos, Possibile, Europa Verde e Sinistra Italiana), e tra le altre dalle civiche Frosinone in Comune, Lista Cristofari e Piattaforma Civica (Luigi Vacana). Ad aggiungersi sarà con tutta probabilità anche il Polo Civico, in uscita dall’amministrazione comunale di centrodestra e ormai alleato del Pd nell’amministrazione provinciale.  

Mastrangeli, intanto, ha commentato: “Spiace per come Mauro Vicano sia stato trattato. Un'eventuale sfida con Marzi sarebbe comunque interessante per confrontarsi su tematiche amministrative”. Il Psi, dal canto suo, resta sulle proprie posizioni antitetiche alla coalizione trainata dal Pd. Ha lanciato il “Nuovo centrosinistra”, assieme a Il Cambiamento – trainato dal fuoriuscito di Articolo 1 Ivano Alteri – e Più Europa, e non intende far parte del campo largo. Il potenziale candidato a sindaco è Vincenzo Iacovissi, vicesegretario nazionale del Psi, ritiratosi alle elezioni 2017 per sostenere il democrat Fabrizio Cristofari.  

“Cambia il candidato, ma il progetto rimane sempre quello - dichiara, intanto, il coordinatore regionale e leader provinciale Gian Franco Schietroma - L'impostazione politica che noi contestavamo rimane, resta un progetto trasversale. Al di là dei nomi che sono tutti rispettabili, le strategie trasversali non ci convincono perché, ammesso che si vinca, sarebbe molto complicato governare. Noi continuiamo nel nostro progetto che stiamo portando avanti da mesi e che vede sempre più adesioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, si profila la supersfida tra Mastrangeli e Marzi. Psi e alleati in campo con Iacovissi?

FrosinoneToday è in caricamento