rotate-mobile
La guerra dei sondaggi

Elezioni 2022, Marzi: “Sondaggi berlusconiani pro Mastrangeli? Tranquilli, vincerò anche stavolta”

Il candidato del campo largo di centrosinistra, visto “il sondaggio commissionato a una società legata a Silvio Berlusconi” e indicante Mastrangeli vittorioso al primo turno, ricorda che “la storia ci insegna come andò a finire nel 1998”

Domenico Marzi, candidato sindaco del campo largo di centrosinistra alle Amministrative 2022, ritiene che sia “un segno di grande debolezza o, meglio ancora, di paura” aver fatto pubblicare “un sondaggio a pochi giorni dalle presentazione delle liste elettorali, commissionato a una società legata a Silvio Berlusconi”.

Tale sondaggio dà il competitor di centrodestra Riccardo Mastrangeli vittorioso al primo turno come accadde alle scorse elezioni con il sindaco uscente Nicola Ottaviani, pronto a cedergli il testimone. L’ex primo cittadino Marzi, in carica dal 1998 al 2007, ricorda però che “anche nel 1998 e in altre campagne elettorali, peraltro, i sondaggi berlusconiani fornivano gli stessi auspici di parte”.

A ruota l’esito delle elezioni: “La storia di insegna come andò a finire grazie al voto dei cittadini che mi indicarono sindaco di Frosinone”. Di sondaggi ha parlato anche il candidato del Centro Mauro Vicano a margine del lancio ufficiale della sua corsa.

La guerra dei sondaggi: anche quello pro Vicano

Ostentando a sua volta sicurezza, sostenendo che sarà lui ad arrivare al ballottaggio, Vicano ha fatto presente che risultava al primo posto in un sondaggio commissionato qualche mese fa. Erano ancora i tempi, però, in cui si proponeva come rappresentante del centrosinistra.

Ora si è rilanciato a capo di una coazione centrista, ma di fatto l’ex direttore della Asl e presidente della Saf continua a essere di fatto sottovalutato. D’altronde Mastrangeli e Marzi, ad eccezione di qualche partito della rispettiva area politica, sono sostenute da ampie coalizioni. Gli altri due sicuri candidati sono Vincenzo Iacovissi (Nuovo centrosinistra) e Giuseppe Cosimato (civico, ex FdI), tra l’altro il primo uscito allo scoperto.   

Marzi pronto a inaugurare il comitato elettorale

Il comitato elettorale di Marzi, in risposta a quello di Mastrangeli in via Aldo Moro, verrà inaugurato domani alle 18 in via Tommaso Landolfi numero 16. “Un luogo di incontro e di confronto tra i cittadini e i candidati, per raccogliere idee e proposte con l’obiettivo di rilanciare la nostra città – ha commentato il candidato sindaco - Anche da qui getteremo le basi per la Frosinone del futuro, affinché torni a correre e ad essere protagonista”.

Nel mentre, oltre alle “primarie delle idee”, è partito dal centro storico (largo Silverio) il tour di Marzi nei quartieri del capoluogo ciociaro. “Le persone che sto incontrando ogni giorno raccontano storie molto diverse, ed è per loro che siamo a lavoro - dice a riguardo il già sindaco - Tranquilli, non agitatevi troppo: anche questa volta finirà allo stesso modo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, Marzi: “Sondaggi berlusconiani pro Mastrangeli? Tranquilli, vincerò anche stavolta”

FrosinoneToday è in caricamento