rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Il quasi candidato sindaco

Elezioni 2022, Vicano quasi candidato sindaco: ultimatum per le primarie, dialogo anche con Psi e Marini

La conferenza stampa dell’ex dirigente Asl e presidente Saf, che ha già pronte due liste a sostegno della sua candidatura ma non si spiega il freno alle primarie del centrosinistra e vuole un campo largo sul modello della Provincia

Nella conferenza stampa tenuta nelle scorse ore al Caffè Minotti di Frosinone, Mauro Vicano si è presentato con le due liste già pronte a sostenere la sua candidatura alle Elezioni amministrative 2022: l'eloquente "Mauro Vicano sindaco" e "Una squadra per Frosinone". L'ha definita "una scossa affinché ognuno si assuma le responsabilità". 

Di fatto ha lanciato un ultimatum a favore dell'organizzazione delle primarie di centrosinistra, proposte dal Pd ma non particolarmente gradite da alcuni gruppi del tavolo progressista (Frosinone in Comune e Possibile) né dal tavolo riformista che ad oggi vedrebbe per ora alleati Psi, Azione e Più Europa. Vicano, inoltre, ha messo in chiaro che intende colloquiare con il coordinatore regionale del Psi Gian Franco Schietroma, ormai ai ferri corti con il leader provinciale del Pd Francesco De Angelis, nonché con l'ex sindaco Michele Marini. Quest'ultimo, che vorrebbe ricandidarsi, tra i potenziali nomi forti dei riformisti. 

Nell'occasione ha anche replicato a Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune) e Gianmarco Capogna (Possibile). L'uno non vuole candidatura calate dall'altro, mentre l'altro ha accentuato che nella coalizione non deve esserci chi attualmente ancora gravita nell'universo del centrodestra. Il riferimento non troppo velato era ovviamente al Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli, che fa parte dell'amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco della Lega Nicola Ottaviani ma è ormai alleato del Pd in Provincia. A tal proposito Vicano ha replicato: "Per la mia militanza, lezioni di come si sta nel centrosinistra, non le accetto da nessuno. Non accetto veti ad personam. Sono stato 18 anni capogruppo Pd". 

Vicano vorrebbe essere legittimato dalle primarie e, se non si svolgeranno, si candiderà direttamente a primo cittadino in veste totalmente civica. Ai fini della costruzione di una grande coalizione, sulla stessa lunghezza d'onda di De Angelis, vuole plasmare un campo largo sul modello della Provincia di Frosinone. Si punta così ad allearsi con il Polo Civico e la Provincia in Comune di Luigi Vacana. Vicano ha intenzione di incontrare gli esponenti di tutte le liste civiche. "Tra l'altro, con Gianfranco Pizzutelli e con Carmine Tucci, facemmo un gruppo consiliare - ha sottolineato - Lo incontrerò, insieme ai rappresentanti, sperando in una conclusione positiva".

In conclusione, il suo pensiero personale riguardo all'uscente sindaco Ottaviani: "Indubbiamente alcune opere sono state realizzate, come il Palazzo comunale e il Parco Matusa. Qualcosa in più però doveva essere fatto. Alcune cose sono rimaste come 10 anni fa, se non peggiorate". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, Vicano quasi candidato sindaco: ultimatum per le primarie, dialogo anche con Psi e Marini

FrosinoneToday è in caricamento