rotate-mobile
In vista delle Amministrative

Elezioni Frosinone 2022, il Pd ha deciso: vuole le primarie e confida in un campo più largo possibile

Alla presenza del leader regionale Astorre l’assemblea dem ha dato mandato al segretario provinciale Fantini e alla presidente Martini, coordinatrice del circolo cittadino, di procedere alla votazione per la selezione del candidato sindaco

Le aveva rimesse in discussione, vista la contrarietà di tante forze politiche, ma il Pd Frosinone ha deciso che il candidato sindaco alle elezioni 2022 sarà selezionato attraverso le primarie. Alla volta della costruzione di un campo più largo possibile, però, l’unico a essersi mostrato totalmente favorevole allo strumento democratico è stato il candidato in pectore Mauro Vicano. Della partita, tra gli altri, dovrebbero essere anche Italia Viva e Azione. Ormai acclarato, invece, che il Psi andrà avanti per conto suo. 

La decisione è stata decisa all’unanimità dall’assemblea del Partito democratico del capoluogo ciociaro, riunitasi nella serata di ieri martedì 15 febbraio. Alla presenza del segretario regionale Bruno Astorre e di tutti i vertici provinciali e cittadini, è stato dato apposito mandato al segretario provinciale Luca Fantini e alla presidente e coordinatrice del circolo Stefania Martini.

S’intende “proseguire il lavoro per il rafforzamento del campo largo, coinvolgendo tutti i possibili alleati su tale proposta - fanno sapere dal quartier generale di Frosinone - L’obiettivo sarà costruire una coalizione ampia, su basi programmatiche comuni, scegliendo il candidato sindaco attraverso il coinvolgimento dei cittadini”. È quanto farà prossimamente anche il centrodestra, da vedere se con Fratelli d’Italia o meno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Frosinone 2022, il Pd ha deciso: vuole le primarie e confida in un campo più largo possibile

FrosinoneToday è in caricamento