rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Botta e risposta

Elezioni 2022, Martini: “Primarie centrodestra già decise”. Testa: “Pd preferisce corsa a incarichi e appalti”

La presidente provinciale e commissaria cittadina del Pd Frosinone si scaglia contro "i protagonisti del disastro sociale, culturale ed economico di questi dieci anni". Scatta la replica dell'assessora uscente e candidata alle primarie

A Frosinone si entra nel vivo della campagna elettorale in vista delle Amministrative 2022. Si è partiti con lo scontro tra il comitato delle primarie del centrodestra e il candidato di centrosinistra Domenico Marzi. Ora è la volta del velenoso botta e risposta tra Stefania Martini, presidente provinciale del Pd e commissaria del circolo cittadino, e l’assessora uscente Rossella Testa, candidata alle primarie di coalizione.

La democrat Martini ritiene che “le reazioni scomposte da parte del comitato dimostrano come la candidatura a sindaco di Marzi abbia già creato profonda preoccupazione all’amministrazione Ottaviani”. Poi la prima frecciatina: “Vogliamo rassicurare voi e i nostri concittadini: i dieci anni di disastri della destra al governo del capoluogo stanno finalmente terminando”.

Martini: "Primarie già decise". Testa: "Pd preferisce incarichi e appalti"

È proprio sulle primarie, però, che si accende il dibattito tra Martini e Testa. “Coloro che, per propria visibilità fanno finta di partecipare a delle primarie già decise, pubblicano articoli in cui appaiono come dei turisti di passaggio a Frosinone e non dei protagonisti del disastro sociale, culturale ed economico di questi dieci anni”. Fa ovviamente riferimento all’evidente favore di cui gode la candidatura dell’assessore uscente Riccardo Mastrangeli.

Non manca a stretto giro di posta l’infuocata replica dell’assessora uscente al centro storico, sentitasi chiamata in causa anche rispetto alla delega detenuta. Non prima di una frecciatina: “Il Pd a Frosinone parla di primarie pur non essendo titolato a farlo - critica Testa - Siamo l’unico capoluogo d’Italia in cui il Pd, infatti, rifiuta di celebrare questo importante momento di condivisione e partecipazione democratica”.

E poi la stilettata: “Va detto però che c’è un tipo di iniziativa in cui il PD eccelle, ed è quello della corsa ad incarichi, consulenze ed appalti, per cercare di tenere insieme ciò che resta della sinistra. Queste sono le uniche ‘primarie’ in cui il PD di Frosinone può cimentarsi, come sta avvenendo in queste ore di frenesia”.

La presidente del Pd Frosinone: “Smantellato il welfare di Marzi-Marini”

"Oggi si legge che il centro destra vuole mettere al centro le persone, che non si può fermare l'attività di crescita del capoluogo - premette la democrat Stefania Martini - Dichiarazioni irritanti nei confronti dei cittadini che hanno visto smantellare tutto il Welfare cittadino che le amministrazioni Marzi e Marini avevano fatto arrivare ai primi posti nelle classifiche della qualità di vita".

"O vogliamo dimenticare la mensa scolastica con i cinque euro a pasto per bambino? Una amministrazione che ha penalizzato il centro storico, la parte alta della città e di conseguenza strozzato attività commerciali e proprietà immobiliari il cui valore è sceso conseguentemente, ma non nella loro tassazione che è pari ad un immobile a piazza di Spagna a Roma".

"Si vuol far credere che fino ad ora il disastro sotto gli occhi di tutti sia causato da altri e non da loro stessi che hanno massacrato la città, hanno causato perdita di abitanti, servizi ed attività commerciali buttando polvere negli occhi con qualche operazione di immagine”.

La candidata alle primarie del cdx: "Da 10 anni primarie e risultati"

“La coalizione del sindaco Ottaviani, che da 10 anni peraltro celebra le primarie – risponde la candidata alle primarie Rossella Testa - preferisce parlare solo di dati e di risultati concreti a vantaggio dell’intera cittadinanza. Per quanto riguarda il centro storico, ad esempio, si rileva l’apertura di ben 24 attività nel centro storico, da giugno 2021 a oggi, soprattutto da parte di giovani imprenditori".

"L’amministrazione Ottaviani ha trovato e ristrutturato la sede definitiva e prestigiosa nel Palazzo Tiravanti, per l'Accademia di belle arti, attesa da trent'anni, con migliaia di studenti provenienti da tutto il mondo che vivono, tutti i giorni, il centro storico cittadino, con le evidenti ricadute economiche”. “La stessa amministrazione ha acquistato due teatri, il Nestor (che ospita una stagione autunnale di prosa di grande successo) e il Vittoria (in cui stanno per partire i lavori di riqualificazione); ha acquistato la sede di Palazzo Munari della ex Banca d’Italia, affinché diventasse una sede comunale “polivalente”, in cui ammirare anche i tesori del Museo Archeologico nel caveau e le opere di artisti locali, nazionali e internazionali nella pinacoteca, oltre allo splendido panorama della terrazza; ha istituzionalizzato manifestazioni come il Festival dei Conservatori di musica, il Teatro tra le Porte, le Terrazze del Belvedere”.

“Si apprestano a partire, inoltre, i cantieri per la riqualificazione e la messa in sicurezza dal punto di vista idrogeologico dei Piloni e di largo Turriziani, che diventeranno la cartolina della città. Le opere e le iniziative citate sono diventate patrimonio della città e continueranno ad avere effetti positivi sul tessuto economico, culturale e sociale del capoluogo anche nei prossimi anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, Martini: “Primarie centrodestra già decise”. Testa: “Pd preferisce corsa a incarichi e appalti”

FrosinoneToday è in caricamento