rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
-5 al ballottaggio

Ballottaggio Frosinone 2022: Mastrangeli, Marzi e il confronto saltato

Il candidato sindaco di centrodestra ha accusato il competitor del campo largo di aver disertato un appuntamento. Il diretto interessato, datosi assente per motivi lavorativi, risfida l’avversario al confronto pubblico in piazza

Frosinone auspica ormai un confronto pubblico in piazza tra Riccardo Mastrangeli e Domenico Marzi, uno davanti all’altro al ballottaggio di domenica 26 giugno 2022. Mastrangeli, candidato di centrodestra, aveva proposto di affrontarsi su quattro punti.

Marzi, però, aveva controproposto e rilancia ora la sfida all’aperto su qualsiasi tema tra le domande di giornalisti e cittadini. Inizialmente aveva proposto un luogo simbolico: davanti al comunale Palazzo Munari, nel piazzale Vittorio Veneto che ieri ha ospitato i festeggiamenti della festa patronale.

Nel mezzo, però, l’appuntamento mancato dallo stesso esponente del Pd in una redazione giornalistica in cui lo attendeva Mastrangeli. Quest’ultimo lo ha accusato di aver evitato il confronto, ma il diretto interessato si è difeso attribuendo l’assenza a impegni lavorativi improrogabili. Ora si attende la controreplica dell’erede designato, ancor prima delle primarie del centrodestra, dal sindaco uscente Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale della Lega.   

Mastrangeli: “Il candidato del Pd evita il confronto”

“Il candidato del PD, nonostante i proclami annunciati, non si è presentato al confronto organizzato da una nota testata giornalistica - afferma Mastrangeli - L’appuntamento era fissato per le 11 di lunedì ma del mio avversario nessuna traccia: io e il direttore della testata lo abbiamo atteso, invano, in redazione”.

“Sfuggire a un confronto sui programmi e sulle idee, peraltro condotto e diretto da un organo di stampa largamente diffuso sull'intero territorio regionale, fa ben capire anche l'assenza di una effettiva volontà di chiarezza da parte del candidato a sindaco del PD, quando aveva addirittura invocato un confronto in pubblica piazza, solo in modo pretestuoso”.

“Il 49,26% dei Frusinati ha già dato indicazioni al primo turno sulla mia persona e ora chiediamo ai cittadini di confermare la scelta, domenica prossima, andando a votare per completare una nuova stagione di sviluppo economico, sociale e culturale per l'intero territorio, rimboccandoci le maniche per realizzare i programmi e i temi che interessino davvero la città, voltando pagina rispetto alle chiacchiere e alle fake news del candidato del Pd".

Marzi: “Confronto pubblico in piazza coi cittadini”

“Un serio impegno professionale dell’ultimo minuto mi ha impedito, questa mattina, di partecipare all’intervista insieme all’altro candidato Riccardo Mastrangeli”, motiva Marzi.  

“Ho cercato di spostare l’orario, ma non è stato possibile – va avanti il candidato del campo largo progressista - Approfitto, però, per rilanciare la richiesta di confronto pubblico, in piazza, alla presenza di tutti i giornalisti locali e, soprattutto, dei cittadini. Che potranno intervenire e fare domande”.

“Possiamo confrontarci su qualsiasi tema, discuteremo di tutto. Sono a disposizione sempre, in attesa di una risposta positiva del mio contraddittore”, conclude il già sindaco del Capoluogo ciociaro, ricandidatosi a distanza di 15 anni dalla fine del suo secondo mandato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio Frosinone 2022: Mastrangeli, Marzi e il confronto saltato

FrosinoneToday è in caricamento