rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
L'abbandono dello studio

Marzi abbandona il 'Faccia a faccia': “Mo me ne vado, adesso ci tiro”

Il candidato sindaco di Frosinone se ne va dallo studio di Extra Tv contestando l'intervistatore Aldo Simoni non appena chiede all'avversario Mastrangeli di Solidiamo. "Faccio come Berlusconi, non mi interessa questo tipo di giornalismo"

Il candidato sindaco Pd Domenico Marzi ha abbandonato infuriato lo studio di Extra Tv, la piazza allestita per il nuovo "Faccia a faccia" televisivo con il competitor di centrodestra Riccardo Mastrangeli in vista del ballottaggio di domenica 26 giugno 2022. "Mo me ne vado, adesso ci tiro", ha sbottato Marzi in ciociaro non appena l'intervistatore Aldo Simoni ha chiesto a Mastrangeli di parlare di Solidiamo, il progetto portato avanti dalle due amministrazioni uscenti guidate dal sindaco Nicola Ottaviani per destinare il cinquanta percento degli stipendi degli amministratori a studenti e anziani. 

Marzi, non prima di lanciare il microfono verso la seduta, ha salutato tutti dicendo: "Faccio come Berlusconi, non mi interessa questo tipo di giornalismo". La mente, ovviamente, va alla famosissima uscita di scena del Cavaliere dagli studi Rai in contrapposizione all'allora presentatore Michele Santoro. Una citazione particolare, al di là della reazione che Simoni ha lasciato commentare al pubblico, visto che si parla del competitor del campo largo progressista.

"Non sono un personaggio che vive di politica quindi non accetto asssolutamente le provocazioni, che sono state troppe, sono le tue e lo sai perfettamente", ha tuonato il già sindaco all'indirizzo del giornalista Simoni, onorato dalla copresenza del direttore del Messaggero Frosinone Giovanni Del Giaccio. A detta di Marzi la conduzione dell'intervista a due sarebbe stata nettamente contro di lui. Da qui la fuga, accompagnata da un ironico "Buongiorno" di Mastrangeli. "L'avvocato Marzi non riesce ad accettare il confronto", si è limitato a dire Simoni.

Tra tre giorni, dopo il 49 a 39 del primo turno, un infuocato ballottaggio. Tante polemiche avevano già accompagnato il confronto saltato per l'assenza di Marzi ("per impegni lavorativi") in un'altra redazione giornalistica. "La sceneggiata andata in onda negli studi di Extra Tv, condotta in maniera scandalosamente di parte dal giornalista Simoni, non ha nulla a che vedere con un confronto vero tra candidati a Sindaco - lamenta Marzi dopo l'addio al confronto - Più volte mi è stato spento il microfono, negato il diritto di replica. Sono stato incalzato dal conduttore sugli stessi concetti espressi dal mio contraddittore, in una palese dinamica di parte. Ora voglio un confronto serio, in piazza, davanti alle cittadine e i cittadini di Frosinone. Domani alle 18:00 in Piazza Vittorio Veneto. Io ci sono. Riccardo, accetti di venire o no?". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marzi abbandona il 'Faccia a faccia': “Mo me ne vado, adesso ci tiro”

FrosinoneToday è in caricamento