rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
L'avvocato

Elezioni 2022, primarie del centrodestra: la candidata Sonia Sirizzotti per i diritti delle donne

Durante l'emergenza Covid sono aumentati i femminicidi ed è diminuita l'occupazione femminile. L'avvocato, alla vigilia della festa delle donne, scende in campo con una proposta per il Comune di Frosinone: la Consulta di parità

L’avvocato Sonia Sirizzotti parteciperà alle primarie del centrodestra in vista delle Elezioni amministrative 2022. Sfiderà il candidato di punta Riccardo Mastrangeli, l'altro assessore uscente Rossella Testa, l'ingegnere chimico Maria Grazia Cestra e il docente Raffaele Ramunto

Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 27 marzo 2022, dalle 8 alle 21, presso le 4 sezioni della nuova sede comunale (Palazzo Munari), di Piazza VI Dicembre, della Delegazione Madonna della Neve e della Delegazione Scalo. Previsto anche un seggio mobile.

Sirizzotti: “Per il rispetto della donna”

“La Giornata internazionale della donna è un momento di festa ma anche un momento di riflessione sui diritti delle donne, per fare il punto su quelle che sono le conquiste politiche, sociali, economiche del genere femminile e definire delle priorità nelle nostre azioni - dichiara Sonia Sirizzotti - La pandemia ha messo drammaticamente in luce la fragilità della condizione della donna: sono cresciuti i femminicidi e si è ridotto il tasso di occupazione”.

“La violenza contro le donne non può trovare nessuna forma di giustificazione: tutti siamo chiamati a fare di più, per far crescere una cultura ed una consapevolezza del rispetto della donna. Ascoltare di più le donne e imparare a cogliere la violenza in atto fin dai primi segnali, senza aspettare che sfoci in eventi drammatici”.

“Un ascolto e un’attenzione che vada a tutelare anche i minori, troppo spesso vittime innocenti della violenza che colpisce le loro madri. Uno sforzo va fatto verso l’educazione alla cultura dei sentimenti e del rispetto che in primo luogo come istituzioni, come scuola, come realtà associative a tutti i livelli, come famiglia dobbiamo compiere tutti”.

La proposta: la Consulta di parità

“Strategico è fare rete nel momento del bisogno - va avanti - facendo capire alle donne che possono e devono denunciare con forza qualsiasi forma di violenza, sapendo che saranno ascoltate e accolte, ponendo piena fiducia nelle istituzioni, nelle forze dell’ordine e nelle strutture nate per dare loro ospitalità nei momenti più complessi come i Centri antiviolenza e le Case rifugio”.

“Dobbiamo essere consapevoli che non ci può essere vero progresso e sviluppo in campo economico, sociale e culturale se non esiste un pieno rispetto delle donne e del loro ruolo nel mondo del lavoro. Le donne, di ogni età, di ogni etnia e credo religioso, di ogni luogo devono poter liberare i propri sogni e trasformarli in pari opportunità”.

“Le politiche da mettere in campo devono essere trasversali e mirate a prevenire in modo strutturale la violenza e investire sul lavoro femminile, un investimento strategico per la crescita del nostro territorio, promuovendo la cultura della parità di genere in ogni suo aspetto e declinazione”.

“Per questo mi impegnerò per l’istituzione della Consulta di Parità presso il Comune di Frosinone, che rappresenta uno strumento di partecipazione attiva delle donne della comunità alla definizione di politiche di genere, con uno sguardo focalizzato alla nostra realtà territoriale. Ad ogni donna l’augurio di un buon 8 marzo, per costruire insieme il percorso verso il pieno riconoscimento dei diritti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2022, primarie del centrodestra: la candidata Sonia Sirizzotti per i diritti delle donne

FrosinoneToday è in caricamento