Lunedì, 25 Ottobre 2021
Elezioni Sora

Elezioni Sora 2021, l’Udc esce dal centrodestra e si allea con De Donatis: nasce ‘Centro riformista’

L’Unione di centro, rappresentata dalla portavoce Mastroianni, entra nella nuova piattaforma civica ideata assieme al sindaco uscente. Ne fanno parte anche i Socialisti e gruppi provenienti dalla società civile

A Sora l’Udc esce dall’ormai spaccata coalizione di centrodestra ed entra in “Centro riformista”, la nuova piattaforma civica formata assieme al sindaco uscente Roberto De Donatis. Oltre all’Unione di centro, che fa riferimento alla portavoce Simona Mastroianni, ne fanno parte anche i Socialisti riformisti e liberali e gruppi provenienti dalla società civile.

Elezioni Sora 2021, il ripensamento dell'Udc: resta nel centrodestra

Sarà “una piattaforma – la presentano De Donatis e Mastroianni - che accomunerà idee, progetti finalizzati ad un superamento delle logiche fino ad ora messe in campo fatte di interessi e personalismi. Ci lega un forte senso civico di responsabilità e impegno civile con unico scopo quello della tutela dell’interesse comune da contrapporre a quello privato”.

Non manca poi una dura critica nei confronti del centrodestra, passato dalla candidatura dell’ormai ritirato Giuseppe Ruggeri al forfait di Alberto La Rocca fino ad arrivare proprio al nome alternativo proposto dall’Udc per tentare di cementare di nuovo la coalizione: l’avvocato Federico Altobelli.

Nell’ultima settimana a disposizione per la presentazione delle liste, pare proprio che Lega e Fratelli d’Italia siano propensi a indicare un proprio candidato: nell’ordine, Massimiliano Bruni e Lino Caschera. Da vedere cosa faranno Forza Italia e Coraggio Italia.

Centro riformista: "Sora non può assistere inerme a tristi scenari"

“La città di Sora non può assistere inerme ai tristi scenari messi in campo fino ad ora – affonda il duo De Donatis-Mastroianni - Lavoreremo ad un’aggregazione forte nelle motivazioni e nei contenuti finalizzata a determinare uno scenario amministrativo in grado di garantire tutti i cittadini. Ogni cittadino troverà la casa comune dove esprimere il proprio pensiero, sentendosi libero e consapevole di scelte degne di uno stato democratico”.

“Un progetto amministrativo che metterà in campo tutte le professionalità – assicurano poi - Lavoreremo su temi che saranno il futuro della nostra Città: Sora vedrà scendere in campo, un Governo impegnato su grandi opere, digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura, turismo, politiche attive, inclusione sociale”.

“Una Piattaforma basata sul dialogo, sul confronto aperto a raggruppamenti e singoli cittadini che sposano il nostro percorso ponendo le basi di un’amministrazione partecipata – concludono - È necessario, ora più che mai, delineare un nuovo percorso e nuove aeree di aggregazione: diremo sempre un sì forte e risoluto alla politica che crede nella capacità di ascolto quale fondamento dell’agire democratico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Sora 2021, l’Udc esce dal centrodestra e si allea con De Donatis: nasce ‘Centro riformista’

FrosinoneToday è in caricamento