rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
La Giunta Mastrangeli

Giunta Mastrangeli, parte il toto nomi: chi sarà il (primo) vicesindaco?

Il nuovo sindaco formerà un esecutivo in cui non mancheranno staffette. In pole come vice, stando al manuale Cencelli, Valentina Sementilli (Lista Ottaviani). Politicamente gettonati, però, Fabio Tagliaferri (FdI) e Antonio Scaccia (Lista per Frosinone)

La prima Giunta comunale guidata da Riccardo Mastrangeli, nuovo sindaco di Frosinone, potrebbe somigliare molto all’ultimo esecutivo trainato tra vari rimpasti dall’ormai ex primo cittadino Nicola Ottaviani. Non mancheranno di certo neanche stavolta, all’insegna di un Manuale Cencelli 2.0, le classiche staffette per la carica di vicesindaco e gli assessorati.

Innanzitutto sono stati rieletti i già assessori Valentina Sementilli e Massimiliano Tagliaferri della Lista Ottaviani: la civica del predecessore di Mastrangeli, risultata prima con l’11.8% dei consensi. L’assessora uscente Sementilli (Cultura, spettacolo e sport), la più votata della lista più votata, dovrebbe essere nominata come primo vicesindaco in continuità con la doppia Giunta Ottaviani.

Resta il fatto, però, che sono numericamente e politicamente pesanti i nomi di due ex vice di Ottaviani: Fabio Tagliaferri, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e costruttore della seconda lista più votata alle elezioni comunali (8.74%), il primo partito nel centrodestra; Antonio Scaccia, leader della Lista per Frosinone (8.18%), che vanta Miss Preferenze Francesca Chiappini (987 voti).

Il dato di fatto è che il coordinatore provinciale della Lega Ottaviani, privilegiando la sua lista civica a discapito di quella del partito di Salvini, ha messo in chiaro che la gran parte dei voti del Carroccio sono i suoi. Allo stesso tempo, però, ha dato un lasciapassare a FdI alla volta del primato nell'area politica di riferimento.

Il partito della Meloni, guidato a livello provinciale dal senatore Massimo Ruspandini, ne ha difatti approfittato per diventare primo partito all’interno della coalizione di centrodestra. Il tutto, secondo le indiscrezioni, sarebbe stato tutto un piano per poter richiedere a Fabio Tagliaferri di non candidarsi a sindaco bensì sostenere Mastrangeli. Da non dimenticare, infine, il sostegno del già candidato sindaco di centro Mauro Vicano e della capolista di Azione Alessandra Sardellitti all'ormai primo cittadino di Frosinone in occasione del ballottaggio. Da comprendere ancora quale sarà la contropartita. 

Il toto nomi per la Giunta Mastrangeli

Nel mezzo, però, c’è la sorprendente civica Mastrangeli sindaco (8.43%) con gli eletti Anselmo Pizzutelli, Maria Antonietta Mirabella e Francesco Pallone. Tra di loro, se non un esterno, un assessore direttamente collegato al sindaco. A completare la Giunta Mastrangeli, che sarà formata dal primo cittadino e nove delegati, le quote di Forza Italia (4.51%), Lega (4.33%) e Frosinone Capoluogo (2.96%).

I più votati, rispettivamente, sono stati il già presidente del Consiglio Adriano Piacentini, la new entry Giovanni Bortone e il già vicesindaco e assessore Pasquale Cirillo, tra i dissidenti di FdI assieme all’alleato Domenico Fagiolo. È salito quest’ultimo sul palco in occasione della chiusura della campagna elettorale di Mastrangeli. Qualcosa vorrà pur dire.

Piacentini, subcommissario provinciale di Forza Italia – Area centro, potrebbe tornare a occupare lo scranno della presidenza dell’assise, ma c’è chi lo dà anche come papabile vicesindaco. Il leghista Bortone, all’interno della lista del Carroccio, è riuscito a superare la già assessora Rossella Testa.

Testa, però, resta più che gettonata in relazione ai bilanciamenti in giunta tra uomini e donne: né gli uni né le altre devono occupare oltre il 40% delle poltrone. Quindi, oltre al sindaco, cinque assessori e quattro assessore oppure viceversa. Anche, perché no, tre assessori e sei assessore visto che il primo cittadino è un uomo. In corsa per le quote rosa, ricapitolando, soprattutto le elette Sementilli (Lista Ottaviani), Chiappini (Lista per Frosinone), Mirabella (Mastrangeli sindaco) e la stessa Testa (Lega) o eventualmente le prime delle non elette. Tra le file di Forza Italia, in caso di quintetto al femminile, rientrerebbe sicuramente in gioco la già assessora Cinzia Fabrizi.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Mastrangeli, parte il toto nomi: chi sarà il (primo) vicesindaco?

FrosinoneToday è in caricamento