menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
coni palazzo

coni palazzo

FederAtletica e ANCI insieme per il Progetto Parchi

Fidal e Anci  insieme per il Progetto Parchi: l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e la Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL) hanno sottoscritto oggi a Roma un importante accordo di programma per la condivisione del “Progetto...

Fidal e Anci insieme per il Progetto Parchi: l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e la Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL) hanno sottoscritto oggi a Roma un importante accordo di programma per la condivisione del "Progetto Parchi". Il progetto prevede la creazione di appositi percorsi permanenti - certificati dalla Federazione e a disposizione della cittadinanza - nel contesto delle aree verdi dei Comuni d'Italia che accoglieranno l'iniziativa. A firmare l'accordo sono stati il presidente del Consiglio Nazionale ANCI Enzo Bianco e il presidente FIDAL Alfio Giomi alla presenza del Segretario Generale del CONI Roberto Fabbricini e dell'Amministratore Delegato CONI Servizi spa Alberto Miglietta. Sono intervenuti anche Sergio Pecorelli, Presidente Healthy Foundation e del Comitato Scientifico di Atletica è salute e di AIFA, Giacomo D'Arrigo (DG Agenzia Nazionale Giovani) e Federico Serra (Government Affairs & External Relation Director Novo Nordisk). Nell'occasione l'olimpionico della marcia Maurizio Damilano ha illustrato le interessanti funzionalità della nuova app di "Città per camminare e della salute"patrocinata da Ministero della salute, ANCI, CONI e FIDAL, per promuovere la cultura del movimento fisico, alla portata di tutti, unendola all'interesse storico-artistico e paesaggistico. "Tramite questo progetto - ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, presidente del Consiglio nazionale dell'Anci - vengono riqualificati i parchi urbani attraverso un rapporto innovativo tra Comuni e questa importante federazione sportiva. Si tratta di una grande opportunità, una piccola e grande rivoluzione. A Catania la chiusura al traffico del Lungomare per una domenica al mese ha fatto riscoprire ai cittadini non soltanto il piacere di camminare o pedalare in bici all'aria aperta, ma anche e soprattutto di incontrarsi, sorridersi, scambiare opinioni. Questo risveglio della socialità può caratterizzare l'evoluzione delle nostre città, aprendo inoltre la strada alla pratica di stili di vita più salutari e meno stressanti. Presto la chiusura del Lungomare di Catania sarà definitiva e lì realizzeremo piste ciclabili e per la corsa". "La collaborazione con ANCI - le parole del presidente FIDAL, Alfio Giomi - sostiene un percorso che la Federazione, attraverso la Runcard, ha già intrapreso da tempo e che è proiettato su un orizzonte sempre più ampio della pratica sportiva, intesa oltre il confine del puro agonismo. Con il "Progetto Parchi" l'atletica, declinata nel running o nella semplice camminata, si connota come sport per tutti. In palio c'è la medaglia più importante: quella del benessere fisico e della gioia di correre e riappropriarsi di spazi naturali che appartengono alle nostre città. Creare circuiti permanenti nei parchi più importanti di Italia significa promuovere la socialità e, soprattutto, gettare le basi per uno stile di vita sano che possa ispirare le persone, a partire dai giovani. Anche questo vuol dire correre insieme verso il futuro". (fonte ufficio stampa Fidal).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento