Da Parma a Ferentino nuovi investimenti alla Nestlé da parte della Froneri Italy

Abbruzzese (FI): "un evento importante per tutto il territorio che non va sottovalutato"

In periodi come questi la notizia relativa al fatto che una azienda decida di chiudere un sito produttivo in Emilia Romagna per investire in uno stabilimento in provincia di Frosinone, rappresenta senz'altro un accadimento positivo.

Una grande operazione finanziaria nel settore gelati

“La Froneri Italy, infatti, ha firmato un accordo presso il Ministero dello sviluppo economico secondo cui 120 lavoratori dello stabilimento di Parma verranno collocati in Naspi per 24 mesi - spiega il consigliere regionale Mario Abbruzzese -, sostenuti da un incentivo economico, e sarà aiutato economicamente chi decide di trasferirsi a lavorare alla Nestlè di Ferentino. La joint venture tra la Nestlé e la R&R Ice Cream è stata la più grande operazione finanziaria mai avvenuta nel settore dei gelati. Un'operazione da 3 miliardi di euro che coinvolge brand come Toblerone, Milka, Oreo, Del Monte (R&R), oltre che Motta, Cremeria, Antica Gelateria del Corso (Nestlè). La Nuova entità nata dall'accordo è appunto la Fronero. Ad ognuna delle parti è spettato il 50% della nuova joint venture, che opererà in oltre 20 paesi impiegando più di 10.000 persone”. 

Estenuanti le trattative

Durante l'estenuanti trattative di questi ultimi anni l’on. Abbruzzese, ha fatto  convocare in audizione nell'VIII Commissione attività Produttive i vertici aziendali di Nestlè, chiarimenti sul ruolo che lo stabilimento della suddetta casa produttrice sito in Ferentino avrebbe svolto dopo l'organizzazione dei nuovi assetti societari. Non era noto, infatti, come sostenere la produzione nei tre siti italiani interessati dalla joint venture (Ferentino e Parma per la Nestlè e Terni per la R&R), visto che i siti della Nesltè negli ultimi cinque anni hanno visto diminuire di circa il 20% i volumi produttivi, arrecando ovviamente gravi decurtazioni economiche e sacrifici per le maestranze.

Lo stabilimento di Ferentino

Lo stabilimento sito in Ferentino (FR) ha in forza personale fisso di 120 persone, stagionali (febbraio-agosto) fino a 180 persone, e crea un indotto relativo ai servizi di trasporto, manutenzioni, celle frigorifere e stoccaggio che vede occupate oltre 150 persone.

Investimenti immediati di 6 milioni di euro

“Quindi il fatto che la Fronieri Italy abbia scelto lo stabilimento della città gigliata per investire da subito 6 milioni di euro  in nuovi impianti e nuove linee di produzione e il prossimo anno  altri 7 milioni di euro  di cui 3 milioni per l'istallazione di un coegeneratore e 4 milioni per la pubblicità dei prodotti ogni anno, come anche il fatto che la produzione del famigerato Maxibon sarà spostata dalla Spagna nel sito produttivo ciociaro, ci fa capire che lo stabilimento di Ferentino sarà parte integrante del processo di crescita e sviluppo della nuova società. Una circostanza molto importante – conclude Abbruzzese per questo territorio che quotidianamente perde posti di lavoro a causa della delocalizzazione della produzione da parte delle multinazionali. Un punto di partenza per generare nuova economia e nuova occupazione in provincia di Frosinone".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento