menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiuggi, Ludovici: "abbassata la Tari grazie alla rinegoziazione dei mutui"

25% per le attività commerciali-pubblici esercizi che sono state obbligate alla chiusura, 15% per gli hotel e 8% per le civili abitazioni

"L'invidia è una buona stoffa per confezionare pettegolezzi e spiate. Una frase di Victor Hugo che prendiamo volentieri in prestito e che descrive forse il momento di confusione che stanno attraversando alcuni esponenti delle forze di opposizione. Sarà colpa della politica del fare - spiega in una nota Rachele Ludovici, assessore al bilancio del Comune di Fiuggi - resta il fatto che quasi quotidianamente vengono riportati fantasiosi incontri segreti, pseudo accordi per favorire privati e/o associazioni, intese a dir poco vergognose, al solo pensiero.

Qualcuno vorrebbe dipingere il Comune di Fiuggi come il mercato del pesce ma così non è affatto! Gli unici ad abboccare alle fantasiose ricostruzioni di alcune forze di opposizione sono quelli che trovano godimento nello sperare di vedere le cose andare male. Riportando la discussione sui binari di correttezza e veridicità, il Comune di Fiuggi con un grande sforzo e un lavoro encomiabile degli uffici ha reperito 253 mila euro grazie alla rinegoziazione dei mutui. La somma, che poteva essere utilizzata per altre emergenze, è stata messa a disposizione per la diminuzione della Tari. Ricordiamo che la misura di riduzione della tassa ammonta: 25% per le attività commerciali-pubblici esercizi che sono state obbligate alla chiusura, 15% per gli hotel e 8% per le civili abitazioni.

Aggiungo che gli uffici comunali sono già al lavoro per cercare di trovare ulteriori fondi che andrebbero ad aggiungersi agli interventi di agevolazione già deliberati da questa amministrazione così da supperire ad una situazione di emergenza in attesa che il Governo intervenga. Con il Sindaco stiamo cercando di coordinare tutte le risorse per pagare le fatture della società che si occupa della pulizia della città e della raccolta dei rifiuti e contemporaneamente accogliere le istanze degli imprenditori vessati dall’emergenza COVID”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento