menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accademia e Conservatorio, Magliocchetti pensa al Polo integrato della Cultura

Due eccellenze del territorio sulle quali puntare potenziando ulteriormente la qualità già altissima della formazione offerta agli studenti

"La città di Frosinone può ambire a diventare un vero e proprio polo integrato della Cultura e punto di riferimento, non solo nel Lazio, ma dell’Italia centrale, grazie alla presenza, tra le altre, di due vere e proprie eccellenze, ognuna nel proprio settore, come l’Accademia delle Belle Arti ed il Conservatorio di Musica". A dichiararlo è il consigliere comunale di Frosinone, Danilo Magliocchetti che nel suo intervento sottilinea quanto "il valore e le potenzialità di queste importanti istituzioni didattiche, sono ancora enormi e non del tutto espresse compiutamente. Entrambe - aggiunge - stanno svolgendo un ruolo fondamentale nella crescita culturale, non solo del capoluogo, ma dell’intera provincia. 

Studenti da tutto il mondo

Senza considerare la non trascurabile capacità di creare economia sul territorio con insegnanti e studenti, provenienti da altri paesi e altre culture, che decidono di vivere, anche se per un periodo di tempo determinato, a Frosinone.In particolare, quelli dell’Accademia sono studenti provenienti dalla Cina, dal Vietnam dall' Iran, più i ragazzi coinvolti nei vari progetti Erasmus. Parlando di numeri importanti, il Conservatorio di Frosinone con i suoi 130 docenti e 1200 studenti è uno dei principali e prestigiosi Conservatori italiani.
L’Accademia con i 12 corsi universitari, i circa 700 studenti e 80, tra insegnanti di ruolo e contrattisti, costituisce autentico valore aggiunto, per ogni progetto nel quale sono protagonisti i propri studenti.

Protocollo d'intesa

Vi è da dire che già il Conservatorio e l’Accademia collaborano insieme per progetti formativi e culturali. Ma è chiaro che la presenza di questi due importanti punti di riferimento, andrebbe ulteriormente “sfruttata” nel senso nobile del termine, vista anche la qualità del corpo docente. In molti casi, veri e propri artisti nel proprio settore, oltre che insegnanti.

Penso, a mero titolo di esempio, ad un protocollo d’intesa, per progetti di “altissima formazione” che abbiano come obiettivo finale l’ulteriore innalzamento della qualità della formazione offerta agli studenti, già evidentemente ottima, con il conseguente arricchimento del territorio. Una sorta di brand culturale, assolutamente distintivo e qualificante, che avrebbe la città di Frosinone protagonista, e costituirebbe un importante biglietto da visita, per entrare nel mondo del lavoro, in questi particolari settori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento