Acquisizione ex Banca d'Italia, i 5 Stelle: "Ecco il perché del nostro sì"

I due consiglieri comunali di Frosinone spiegano i motivi per i quali hanno approvato la delibera votata durante il Consiglio del 24 febbraio. "L'acquisto faceva parte del nostro programma amministrativo del 2017"

Christian Bellincampi e Marco Mastronardi

"A distanza di qualche giorno dal Consiglio Comunale straordinario del 24 febbraio u.s., dove siamo stati chiamati a votare per l'acquisto del Palazzo Munari, già sede della Banca d'Italia, riteniamo doveroso illustrare ai cittadini i motivi del nostro voto favorevole, dichiarato in consiglio con chiarezza dal nostro capogruppo Marco Mastronardi nella dichiarazione di voto". Inizia così la nostra a firma dei due consiglieri comunali dei 5 Stelle di Frosinone, Marco Mastronardi e Christian Bellincampi.

Era inserito nel programma amministrativo

"Siamo fermamente convinti che alcune scelte non debbano solo rispondere ad una formula algebrica, specialmente quelle che hanno una forte connotazione di progettualità e di valorizzazione della città. Riteniamo ed abbiamo da sempre ritenuto – basta consultare il nostro programma amministrativo del 2017 – che l'acquisizione dell'Ex banca d'Italia possegga queste caratteristiche, non solo per il suo valore patrimoniale, ma anche e soprattutto, per il valore simbolico che esso rappresenta. Nella nostra proposta programmatica vi era l'intenzione di destinare lo stabile a sede del Museo di Frosinone, inserito all'interno di un Centro Storico “totalmente pedonalizzato” e trasformato in un “Museo Diffuso” all'aperto, sfruttando i tanti locali ancora oggi inutilizzati presenti. Un progetto diverso da quello che il Sindaco ha illustrato durante la seduta di consiglio - che ha comunque parlato di un piano da destinare a Pinacoteca Comunale – ma che di fatto passa per lo stesso presupposto: l'acquisizione dell'immobile ai beni comunali.

Un atto di coerenza

Per questo motivo ci preme sottolineare un aspetto tanto ovvio quanto semplice dal punto di vista politico-istituzionale: questa operazione non è del Sindaco, ma è della città! È un progetto, partito da lontano, che si sta concretizzando in questo periodo, ma è parte integrante della nostra visione programmatica e futura della città. Il Movimento 5 Stelle di Frosinone ha votato a favore dell'acquisizione in piena coerenza con il programma amministrativo che ha presentato ai cittadini nel 2017".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Programma Amministrativo 5 Stelle-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento