Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Acquisizione ex Banca d'Italia, i 5 Stelle: "Ecco il perché del nostro sì"

I due consiglieri comunali di Frosinone spiegano i motivi per i quali hanno approvato la delibera votata durante il Consiglio del 24 febbraio. "L'acquisto faceva parte del nostro programma amministrativo del 2017"

Christian Bellincampi e Marco Mastronardi

"A distanza di qualche giorno dal Consiglio Comunale straordinario del 24 febbraio u.s., dove siamo stati chiamati a votare per l'acquisto del Palazzo Munari, già sede della Banca d'Italia, riteniamo doveroso illustrare ai cittadini i motivi del nostro voto favorevole, dichiarato in consiglio con chiarezza dal nostro capogruppo Marco Mastronardi nella dichiarazione di voto". Inizia così la nostra a firma dei due consiglieri comunali dei 5 Stelle di Frosinone, Marco Mastronardi e Christian Bellincampi.

Era inserito nel programma amministrativo

"Siamo fermamente convinti che alcune scelte non debbano solo rispondere ad una formula algebrica, specialmente quelle che hanno una forte connotazione di progettualità e di valorizzazione della città. Riteniamo ed abbiamo da sempre ritenuto – basta consultare il nostro programma amministrativo del 2017 – che l'acquisizione dell'Ex banca d'Italia possegga queste caratteristiche, non solo per il suo valore patrimoniale, ma anche e soprattutto, per il valore simbolico che esso rappresenta. Nella nostra proposta programmatica vi era l'intenzione di destinare lo stabile a sede del Museo di Frosinone, inserito all'interno di un Centro Storico “totalmente pedonalizzato” e trasformato in un “Museo Diffuso” all'aperto, sfruttando i tanti locali ancora oggi inutilizzati presenti. Un progetto diverso da quello che il Sindaco ha illustrato durante la seduta di consiglio - che ha comunque parlato di un piano da destinare a Pinacoteca Comunale – ma che di fatto passa per lo stesso presupposto: l'acquisizione dell'immobile ai beni comunali.

Un atto di coerenza

Per questo motivo ci preme sottolineare un aspetto tanto ovvio quanto semplice dal punto di vista politico-istituzionale: questa operazione non è del Sindaco, ma è della città! È un progetto, partito da lontano, che si sta concretizzando in questo periodo, ma è parte integrante della nostra visione programmatica e futura della città. Il Movimento 5 Stelle di Frosinone ha votato a favore dell'acquisizione in piena coerenza con il programma amministrativo che ha presentato ai cittadini nel 2017".

Programma Amministrativo 5 Stelle-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquisizione ex Banca d'Italia, i 5 Stelle: "Ecco il perché del nostro sì"

FrosinoneToday è in caricamento