Alla Asl del capoluogo ancora buste paga sbagliate ai dipendenti

I rappresentanti sindacali uniti denunciano questa situazione e chiedono ai vertici di intervenire

Neanche il tempo di tornare dalle vacanze estive che per i dipendenti della Asl di Frosinone si ripresentano gli stessi problemi. Per l’ennesima volta l’Azienda Sanitaria di Frosinone ha emesso delle buste paga incomplete o errate. Questo mese, oltre ai consueti errori, è stata la volta dell’errata liquidazione dell’indennità di turno, con un ammanco, per le buste paga degli infermieri e per il restante personale interessato, di qualche centinaio di euro.

Le ripetute segnalazioni

“Nonostante le nostre ripetute segnalazioni e di un incarico ad un consulente – spiegano in una nota i rappresentanti sindacali di FP Cgil Giancarlo Cenciarelli, FP Cisl Giovanni Palazzo, Uil Fpl Paolo Pandolfi, Ugl Sanità Rosa Roccatani - il cui costo va a sommarsi con quanto già spende l’ASL per la gestione delle buste paga con il personale e con i Dirigenti interni. Come OO.SS. (FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UGL), e rappresentanza RSU abbiamo chiesto un incontro con la Direzione Amministrativa per avere chiarimenti su quanto sta accadendo e per sollecitare una soluzione del problema.Il tutto senza avere alcuna risposta. Abbiamo segnalato, più volte, nel corso degli ultimi anni, il mancato pagamento degli straordinari e gli errori cronici sulle buste paga, come ad esempio, situazioni in cui alcuni dipendenti risultano caricati, ai fini della retribuzione, su reparti differenti da quelli dove effettivamente prestano servizio. Purtroppo l’Azienda non è mai intervenuta seriamente per risolvere questi problemi.

Errori inconcepibili

E’ inconcepibile che la prima Azienda della Provincia per numero di dipendenti, non sia in grado di emettere buste paga senza errori, creando un clima in cui il personale dipendente è costretto ad elemosinare spiegazioni o la giusta retribuzione, quando ciò, invece, spetta di diritto. Restiamo sconcertati dalla leggerezza e dall’indifferenza dimostrata dal Direttore Amministrativo, che oggi non ci ha voluto ricevere, facendo dichiarare dal personale del suo ufficio che, dopo quattro giorni dall’uscita delle buste paga errate e dopo le tante lamentele dei dipendenti, ancora non conosceva i motivi e le cause di quanto accaduto. Tutto ciò a danno del personale a diretto contatto con l’utenza che, malgrado i tanti tagli sulla sanità, continua a garantire il servizio sanitario pubblico. Forse per alcuni Dirigenti il problema contingente dei lavoratori che faticano ad arrivare a fine mese, è un problema del tutto irrilevante e secondario, altrimenti ci viene da pensare che vi siano seri problemi di efficienza amministrativa.

Un pessimo datore di lavoro

Resta il fatto che l’Azienda Sanitaria di Frosinone, ancora una volta, si conferma un pessimo datore di lavoro che non ha a cuore il benessere lavorativo dei propri dipendenti e quindi, di riflesso, della qualità del servizio offerto agli utenti. Come OO.SS. chiediamo un intervento del Commissario Straordinario ed avvisiamo che in assenza della risoluzione dei problemi lamentati attiveremo forme di protesta anche eclatanti, oltre ad attivare tutte le vertenze legali del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento