Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Bandi sulle periferie, Ferrara propone il Comitato d'azione frusinate

"Non stiamo ad aspettare le iniziative dei parlamentari. Attiviamoci e diamoci da fare coinvolgendo anche i cittadini"

Il consigliere Marco Ferrara

Cinque domande zero risposte se non per iscritto. Cinque tematiche importanti per la città di Frosinone sulle quali il consigliere Marco Ferrara ha chiesto nuovamente delucidazioni durante lo scorso Question Time. Spiegazioni per le quali però si dovrà attendere.

Comitato d'azione

Prima fra tutte il congelamento dei fondi per la riqualificazione delle periferie, ben 18 milioni di euro pubblici più altri 10 privati che rischiano di rimanere bloccati per almeno 2 anni. La scorsa settimana gli eletti del territorio erano stati invitati nella stessa aula di viale Mazzini per affrontare la delicata questione garantendo, al termine degli interventi, un'azione per la salvaguardia di quei finanziamenti. Da allora tutto sembra essere rimasto fermo in un limbo. Per questo il consigliere Ferrara è tornato sull'argomento proponendo ai presenti di prendere in mano la situazione. "Diamoci da fare. Perchè non costituiamo un Comitato d'azione frusinate che, trattandosi di un interesse condiviso, coinvolga anche i cittadini, le associazioni, le categorie professionali?".

Forno crematorio

Il secondo punto affrontato dal capogruppo di Fratelli d'Italia ha riguardato una vicenda che ha dietro di sè una storia lunga 10 anni, il tempio crematorio del cimitero di Frosinone. "Vorrei sapere quando verrà pubblicata sull'albo pretorio la manifestazione di interesse per la gestione del forno crematorio, una struttura che è costata circa un milione di euro. Sono 10 anni che i cittadini aspettano la sua attivazione. Ricordo che lo scorso 5 settembre l'assessore Massiliano Tagliaferri aveva annunciato che da lì a 15 giorni sarebbe stata pubblicata la manifestazione d'interesse, cosa che a quanto pare non è avvenuta. Si tratta di una situazione di inerzia anomala". 

Questioni in sospeso

Ma la lista delle questioni rimaste in sospeso è lunga ed oltre al tempio, Ferrara ha posto altri interrogativi anche sulla gara per la gestione del trasporto pubblico locale (T.P.L.) ed il bando per il concorso per le licenze per il servizio noleggio senza conducente, che - precisa - "sarebbe dovuto essere pubblicato più di un anno fa". 

Per ultimo, un passaggio sul malcontento dei cittadini per quanto riguarda il servizio di raccolta differenziata. Una spada di Damocle che pende sulla città. Il servizio non soddisfa i frusinati che continuano a lamentare situazioni oscene non solo per il porta a porta ma in generale per il decoro urbano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandi sulle periferie, Ferrara propone il Comitato d'azione frusinate

FrosinoneToday è in caricamento