menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le tante carenze dei Cavoni, i cittadini ne parlano nell'incontro promosso dal Circolo Pd di Frosinone

Un quartiere condannato allo stallo. Numerose le mancanze reclamate dai residenti: valorizzazione dei beni pubblici, spazi di aggregazione e manutenzione delle strade

Mancata valorizzazione dei beni pubblici, mancanza di verde urbano, mancanza di manutenzione strade e mancanza di eventi ed iniziative. Un lungo elenco di carenze quelle emerse nell'incontro che si è svolto venedì promosso dal Circolo Pd di Frosinone nel quartiere Cavoni. È il terzo appuntamento itinerante che si propone lo scopo di recuperare e consolidare un dialogo con la comunità frusinate e dare un contributo concreto in termini di programmazione e risoluzione delle diverse problematiche che interessano il territorio urbano.

Quartiere condannato allo stallo

“I cittadini hanno risposto in maniera positiva intervenendo per segnalare i problemi dell’area. - commenta Andrea Palladino, segretario del Circolo PD di Frosinone - Tra le problematiche emerge in primis la mancata valorizzazione dei beni pubblici che condanna il quartiere ad una situazione di stallo da anni, senza prospettive di sviluppo; a questo si aggiunge l’assenza di manutenzione ordinaria e di pulizia dell’area. Vista la popolosità e l’importanza dell’area nel tessuto cittadino riteniamo sia assolutamente necessaria una ricucitura del quartiere con il resto della città”. 

La palazzina del degrado

Durante l'incontro è stata riproposta la annosa questione del Centro Polifunzionale e sulla quale il consigliere comunale Angelo Pizzutelli ha annunciato: “È necessario approfondire sulla situazione dell’edilizia convenzionata. Interrogheremo l’Amministrazione riguardo il Centro Residenziale Polifunzionale: molti soggetti svantaggiati attendono da anni la fruibilità della palazzina che in passato ha subito danni e furti. Ci faremo sentire sullo stato dei lavori ed in particolare sul bando per le assegnazioni. Ritengo sia necessario che i cittadini tornino a respirare un’aria di rinascimento del quartiere, completamente trascurato negli ultimi sei anni dall’attuale amministrazione”.

Spazi di aggregazione per giovani ed anziani

“Dal confronto con i cittadini - ha evidenziato Stefania Martini, presidente del Circolo - è emerso il problema della mancanza atavica di eventi e spazi di aggregazione per giovani, famiglie e anziani. Porteremo avanti una serie di iniziative al fine di rivitalizzare il quartiere".   “Purtroppo alla mancata valorizzazione dei beni pubblici - aggiunge Antonella D’Emilia, vice segretario del Circolo - si accompagna quella del verde urbano, con particolare riferimento al parco ormai quasi spoglio di giochi per bambini. Inoltre è necessario che l’amministrazione intervenga sulla questione della manutenzione delle strade e dei passaggi perdonali, soprattutto nei dintorni della scuola e del parco, per tutelare bambini e famiglie”. Considerazioni condivise anche da Marco Tallini, segretario GD circolo Frosinone: “È evidente la mancanza di eventi, iniziative serali e non, dedicate ai giovani, alle famiglie e agli anziani. Confrontandomi quotidianamente con le ragazze e i ragazzi che popolano il quartiere emerge chiaramente la mancanza di spazi di aggregazione, che consentano loro di poter sviluppare capacità sociali, emotive, cognitive e fisiche ed intessere nuove amicizie. Non investire in questo significherebbe abbandonare completamente le giovani generazioni, con tutti i risvolti estremamente negativi che la cosa comporta. Come Giovani Democratici chiediamo per esempio che venga avviata la realizzazione del campo da calciotto accanto alla chiesa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento