Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Ottaviani bacchetta gli assessori assenti in Consiglio: “Una questione di rispetto per i cittadini”

All’ultimo Question time hanno preso parte solo Mastrangeli, Scaccia, Graziani e Fabio Tagliaferri. Dopo la seduta consiliare del 24 maggio, per l'approvazione del rendiconto di gestione 2020, si tornerà in presenza. Covid permettendo

In occasione dell’ultimo Questione Time da remoto, svoltosi nella serata di ieri mercoledì 5 maggio 2021, anche il sindaco Nicola Ottaviani ha bacchettato gli assessori comunali di Frosinone assenti: “È una questione di rispetto per le istituzioni che si rappresentano e per i cittadini”, ha messo in chiaro il primo cittadino.

A prendere parte alla seduta online sono stati esclusivamente i delegati Nohemy Graziani (Polizia municipale e pari opportunità), Riccardo Mastrangeli (Bilancio e finanze), Antonio Scaccia (Commercio, industria e Suap) e Fabio Tagliaferri (Lavori pubblici e manutenzioni). Quattro assessori su nove.

Assenti Pasquale Cirillo (Patrimonio e governance), Cinzia Fabrizi (Rapporti comunità europea e politiche giovanili), Valentina Sementilli (Cultura, spettacolo e sport), Massimiliano Tagliaferri (Servizi sociali, ambiente e trasporti) e Rossella Testa (Centro storico, promozione del territorio e artigianato).

Come di consueto, per le risposte alle interrogazioni di turno, ci si è affidati principalmente ai dirigenti comunali. Un eccessivo ricorso ai funzionari, d’altronde, era stato già lamentato più volte dal gruppo di opposizione Frosinone Indipendente, formato da Fabiana Scasseddu, Marco Mastronardi e Daniele Riggi. Questi ultimi, assieme all’altro oppositore Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune), avevano pressato sin dallo scorso mese di ottobre per il Consiglio comunale online.

A partire dal prossimo mese di giugno, Covid permettendo, torneranno con tutta probabilità però le sedute consiliari in presenza. L’ultima in videoconferenza, pertanto, dovrebbe essere quella di lunedì 24 maggio 2021, convocata dal presidente del Consiglio Adriano Piacentini per procedere all’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio 2020.

Al tal proposito, tra connessione a singhiozzo e interruzioni di vario genere, Ottaviani ha auspicato "di tornare quanto prima in presenza perché diventa difficile sviluppare una riunione in queste condizioni".

Nell'occasione, il dibattito è stato incentrato sull'annosa questione del forno crematorio, rispolverata dal consigliere di maggioranza Marco Ferrara, nonché sull'ascensore inclinato, dopo l'ennesimo guasto post riavvio, e sui disagi derivanti dai divieti di sosta nel parcheggio di via Dante Alighieri. 

Piano di Zona, confermate le aree destinate all'edilizia pubblica e residenziale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottaviani bacchetta gli assessori assenti in Consiglio: “Una questione di rispetto per i cittadini”

FrosinoneToday è in caricamento