Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Dea di II livello per l'ospedale Spaziani di Frosinone, questo è il momento giusto

Il consigliere Magliocchetti ricorda che dal 15 settembre al 15 novembre la legge prevede la possibilità di modificare gli atti aziendali delle Asl

La Asl di Frosinone potrebbe chiedere la previsione del Dea di II livello per l'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Esiste, infatti, un Decreto concernente “Approvazione dell’Atto di Indirizzo per l’adozione dell’atto di autonomia aziendale delle Aziende Sanitarie della Regione Lazio”, il DCA Zingaretti del 6 agosto 2014, che prevede la possibilità di presentare delle proposte di modifica agli atti aziendali in un determinato periodo dell'anno. 

Proposta di modifica

A sottolinearlo è il consigliere comunale e provinciale di Frosinone Danilo Magliocchetti che richiamandosi al citato Decreto spiega: “L’atto aziendale e le successive modifiche (che non rivestano carattere meramente formale) dello stesso necessitano di specifica approvazione regionale mediante Decreto del Commissario ad acta. Di norma, le proposte di modifica degli atti aziendali approvati potranno essere presentate alla Regione, per il relativo esame, una volta l’anno nel periodo temporale intercorrente tra il 15 settembre ed il 15 novembre di ogni anno. La proposta di atto aziendale e/o modifica dello stesso è adottata dal direttore generale con atto deliberativo, previo parere del Collegio di Direzione e previa consultazione delle organizzazioni sindacali e della Conferenza dei Sindaci, sentito il Consiglio dei Sanitari”.

Dea di II livello per lo Spaziani

Orbene, in virtù di tale Decreto la ASL di Frosinone, al pari di tutte quelle del Lazio, ha la possibilità, nel periodo 15 settembre 15 novembre, di apporre modifiche, non meramente formali, al proprio atto aziendale, che nel caso di specie potrebbe esplicitarsi in una vera e propria richiesta di previsione sostanziale, quindi con data una data certa, del DEA di II livello per l’ospedale Spaziani di Frosinone. Una simile previsione sarebbe conforme, non solo dal punto di vista nominale, ma fattuale, ad una coerente elevazione del livello delle prestazioni presso la struttura sanitaria del capoluogo che, ad oggi, con Emodinamica, l’Unità di Trattamento Neurovascolare (UTN), l'istituzione della Radiologia Interventistica e la Neurochirurgia, offre, potenzialmente, già prestazioni di rango superiore.

Un riconoscimento per il territorio

La previsione del DEA di II livello per Frosinone, nell’atto aziendale della locale ASL entro il 15 novembre, - aggiunge Magliocchetti - sarebbe il giusto completamento del percorso già avviato tempo fa e vedrebbe riconosciuto al territorio, già ampiamente mortificato dall’impoverimento dell’assistenza sanitaria, finalmente un segnale di attenzione e che vincolerebbe, oltremodo la Regione Lazio a prevedere ufficialmente il DEA superiore nei programmi operativi 2018-2020, un documento che, anche nel recente passato, ha premiato altri territori a discapito della provincia ciociara".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dea di II livello per l'ospedale Spaziani di Frosinone, questo è il momento giusto

FrosinoneToday è in caricamento