menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dialisi in Ciociaria, Magliocchetti vuole più investimenti e posti letto dalla Regione Lazio

Così, partendo dall'apposito rapporto annuale, il capogruppo della Lega: “La media della mortalità della provincia di Frosinone è la terza più alta del Lazio dopo Viterbo e Latina, ma quest’ultima ha ben 155 pazienti in cura in più rispetto a Frosinone"

“Quello dei pazienti e delle cure per la dialisi è un tema particolarmente importante per il territorio e che va seguito con attenzione, investimenti e posti letto appositamente dedicati da parte della Regione Lazio”. È quanto invoca il consigliere comunale di Frosinone Danilo Magliocchetti, capogruppo della Lega, a fronte del rapporto 2020 del Registro dialisi e trapianto del Lazio (Rrdtl).  

Quello che al 31 dicembre 2019 riporta 359 pazienti in emodialisi nella Asl di Frosinone, l'ambito territoriale in cui, però, c’è un fabbisogno di 90 posti letto per i cronici. Vale a dire che sono quelli che servirebbero affinché i relativi casi vengano trattati all’interno della propria azienda sanitaria. A ruota un altro dato:a mortalità media provinciale per insufficienza renale cronica supera il 16%, due punti percentuali in più rispetto a quella regionale.  

“È la terza più alta del Lazio dopo Viterbo (19%, ndr) e Latina (18%, ndr) - fa presente Magliocchetti - ma con quest’ultima che ha un numero di pazienti in cura (515, ndr) di ben 155 unità in più rispetto a Frosinone”. Da qui, a fronte di “un documento - evidenzia lo stesso consigliere comunale del Carroccio - che ha una importante valenza epidemiologica”, la sua richiesta volta a incrementare le politiche sanitarie regionali per i dializzati della Ciociaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento