Dimissioni Di Maio, ecco i commenti dei portavoce ciociari del Movimento 5 Stelle

Da Parlamento, Regione Lazio e Comune di Frosinone le dichiarazioni degli esponenti territoriali M5S dopo il passo indietro del Capo politico e il lancio del “Team del Futuro”, in cui i deputati ciociari Frusone e Segneri saranno facilitatori regionali

Luigi Di Maio mentre si toglie la "Cravatta da Capo Politico" - Foto Today

Luigi Di Maio ha lasciato la guida del Movimento 5 Stelle. In diretta dal Tempio di Adriano di Roma, dov’è stato contestualmente presentato il “Team del Futuro”, il suo annuncio: “Ho portato a termine il mio compito - ha dichiarato prima di togliersi la simbolica cravatta  - È giunto il momento di rifondarsi. Oggi si chiude un'era, ho iniziato a scrivere questo discorso un mese fa”.

Nel “Team del Futuro”, tra l’altro, i portavoce M5S alla Camera Luca Frusone ed Enrica Segneri svolgeranno il ruolo di facilitatori regionali: il primo, di Alatri, gestirà il gruppo dedicato ai temi della difesa e della sicurezza; la seconda, di Frosinone, sarà in quello competente in materia di formazione e coinvolgimento.  

Di seguito i ringraziamenti e i punti di vista della deputata Ilaria Fontana, del consigliere regionale Loreto Marcelli e, in maniera molto più articolata, del consigliere comunale di Frosinone Marco Mastronardi. Tutti concordi sul fatto che non si tratti dell’inizio della fine.    

Dalla Camera

Così la deputata frusinate Ilaria Fontana: “Non posso che ringraziare Luigi per il grandissimo lavoro che ha fatto fino ad adesso. Ha traghettato il M5S in maniera egregia mettendoci sempre cuore e testa. C’è sempre stato e non si è mai tirato indietro. Il progetto va avanti, il Movimento c'è, è forte e troverà come abbiamo sempre fatto la forza di camminare ancora più deciso”.

Dalla Regione Lazio

Per il consigliere regionale Loreto Marcelli, originario di Sora, “è un momento di trasformazione del percorso già avviato tempo fa - evidenzia - per risolvere i problemi delle persone, da sempre il fine unico del Movimento 5 Stelle. Ringrazio per il lavoro svolto Luigi Di Maio, con l’augurio che con questa trasformazione si possa continuare a dare risposte alla Nazione. Il Movimento c’è e continua la sua opera di servizio per tutti i cittadini. I cambiamenti servono ad aggiustare il percorso e determinare nuove fasi di impegno politico sui territori”.

Dal Comune di Frosinone

Secondo il consigliere comunale Marco Mastronardi, quello dell’ormai ex Capo politico è stato “un discorso molto articolato e ricco di temi, sia quelli a noi cari da sempre, ma anche argomentazioni ‘nuove’ e per certi versi inaspettate, come l’ammissione di aver peccato di ingenuità nell’essersi fidato di Matteo Salvini”.

Sulle parole di Di Maio

“Un discorso - continua Mastronardi - dal quale, a mio giudizio, sono anche emerse ricche dosi di pragmatismo e realismo, certamente generate dalla travagliata esperienza di governo, sia passata che presente, che come noto hanno dato vita ad una serie di dissapori interni, che lui ha dovuto subire ed assorbire, visto il suo ruolo di Capo Politico”.

Sui dissapori interni

“Non sono passati inosservati - fa presente, poi, il consigliere comunale M5S - i vari sassolini tolti dalle scarpe rispetto alle fronde interne e ai fuoriusciti, con particolare riferimento a quelli eletti nei collegi uninominali, provenienti dalla società civile, ammettendo intrinsecamente che tale scelta non fu proprio azzeccata. Ad onor del vero - - la stessa, rischiosa, non mi vide entusiasta”.

Il “dolceamaro” in bocca

In parte - va avanti lo stesso Mastronardi - le parole di Di Maio mi hanno fatto masticare amaro, ma ancor più mi hanno trasmesso la giusta dose di ottimismo, specie in relazione ai prossimi Stati Generali, dai quali ne usciremo di certo con un’organizzazione più strutturata e, soprattutto, più collegiale”.

Sulle dimissioni

“Credo che ieri sera (22 gennaio, ndr) - aggiunge ancora il portavoce pentastellato - Luigi abbia sancito non la propria fine, visto che ha detto lui stesso che non mollerà, bensì quella del ‘capo politico’, e il che mi vede pienamente d’accordo. L’errore sta nel come abbiamo concepito il ruolo, ma sbagliando si impara e si migliora, e in questo Luigi ha dato dimostrazione del proprio valore, assumendosi tutte le responsabilità”.

Sulle responsabilità

“Molte - conclude il consigliere comunale M5S - non sono forse neanche sue e per questo, al di là delle legittime posizioni più o meno critiche, gli dobbiamo tutti un ringraziamento. Adesso avanti con l’organizzazione, specialmente a livello locale, per costruire un Movimento più maturo e sempre più vicino ai cittadini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Valmontone-Artena, violento scontro tra autocisterna ed una macchina. Traffico in tilt su via Ariana

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento