menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Frosinone 2022, De Angelis strizza l’occhio a Stefano Pizzutelli e rilancia le primarie del centrosinistra

Il leader di Pensare Democratico, corrente maggioritaria del Pd, ribadisce che il candidato sindaco sarà deciso dai cittadini e non dalle segreterie di partito. Prima, però, un confronto programmatico aperto alle forze civiche. Anche a Frosinone in Comune

Il leader della corrente maggioritaria del Partito Democratico, Pensare Democratico, non ha alcun dubbio rispetto alle Elezioni amministrative 2022 di Frosinone. Francesco De Angelis ribadisce per l’ennesima volta che il candidato sindaco del centrosinistra sarà scelto tramite le primarie. Strizzando l’occhio soprattutto all'esponente della lista Frosinone in Comune, il consigliere comunale Stefano Pizzutelli, apre poi all’idea di una coalizione allargata alle forze civiche interessate.  

Lo stesso Pizzutelli aveva tirato in ballo il nome dell’ex sindaco 1998-2007 Domenico Marzi. Altri vorrebbero in campo un altro ex primo cittadino: Michele Marini, sullo scranno più alto del Capoluogo dal 2007 al 2012, prima dell'approdo del centrodestra con il doppio mandato di Nicola Ottaviani.  Rivolgendosi al capogruppo di Frosinone in Comune, “con la stessa ironia usata da lui - afferma De Angelis – rispondo che di Marzi ce n’è uno solo, ma non c’è dubbio che quel progetto ha segnato all’epoca una svolta positiva per la città di Frosinone”. In ogni caso, a detta del democrat, il Partito democratico e il resto del centrosinistra saranno uniti, anche grazie al contributo di “Memmo Marzi - aggiunge - che, insieme a Michele Marini, ci darà di sicuro una grossa mano”.  

Le parole d’ordine per l’unità: sostenibilità, inclusione e sociale 

“I concetti di sostenibilità, inclusione e sostegno alle persone più svantaggiate sono tematiche da sempre care al centrosinistra e naturalmente al Partito Democratico – premette Francesco De Angelis - È quindi evidente che anche per quanto ci riguarda, un confronto con le altre forze politiche che hanno questa visione comune non possa prescindere da tutto ciò”. 

“La coalizione - va avanti - dovrà essere aperta alle forze migliori della città, con un programma fortemente innovativo e di cambiamento. Penso che su questi punti ci siano tutte le condizioni per avviare, anche con il consigliere Pizzutelli ed il suo movimento civico, un confronto programmatico utile e condiviso”. 

“È fondamentale - conclude - gettare le basi per un programma che possa offrire alla cittadinanza del capoluogo una visione di Frosinone che sia al passo con i tempi, proiettata in Europa, sostenibile, in grado di accogliere nuove persone ma che non dimentichi mai le persone che hanno difficoltà a mantenere il passo di tutti gli altri”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento