menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il coordinatore regionale Troncassini tra il senatore Ruspandini (a sx) e l'ormai ex coordinatore provinciale Pulciani

Il coordinatore regionale Troncassini tra il senatore Ruspandini (a sx) e l'ormai ex coordinatore provinciale Pulciani

FdI, Pulciani non è più coordinatore provinciale. Il neo commissario Ruspandini: “Nessun terremoto”

L’ormai ex leader, in compenso, è diventato dirigente regionale. Il senatore, ormai alla guida del coordinamento ciociaro, assicura che non è frutto di divisioni ma “le polemiche non le tollereremo più”

Oggi, lunedì 8 febbraio 2021, è stata ufficializzata la nomina di Paolo Pulciani come dirigente regionale di Fratelli d’Italia. Il coordinamento provinciale di Frosinone, di conseguenza, è stato commissariato e affidato nelle mani del senatore ciociaro Massimo Ruspandini. Le novità sono state annunciate direttamente da Montecitorio dal coordinatore regionale Paolo Troncassini  tra i due diretti interessati. Ruspandini ha tenuto a precisare immediatamente che non è una scelta frutto di divisioni. Però “le polemiche non le tolleremo più”, ha messo in chiaro.  

La situazione di FdI a livello provinciale 

Al netto della promozione dell'ex coordinatore, infatti, il commissariamento di FdI Frosinone è stato interpretato come un prezzo pagato dallo stesso Pulciani per via dei vari attriti a livello provinciale. Da un lato, l’autonomia del circolo del Capoluogo, spesso e volentieri non in linea con le posizioni del gruppo consiliare che fa riferimento all’assessore Pasquale Cirillo. Quest’ultimo, tra l’altro, già dimessosi da vice coordinatore provinciale proprio in contrasto con la linea dettata da Pulciani. In aggiunta, non da ultima, la distanza tra il sindaco del Capoluogo Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale della Lega, e l’universo di FdI. Fratelli d’Italia che avrebbero voluto la carica di vicesindaco lasciata dal dissidente Antonio Scaccia. E non è escluso che, boicottando le primarie del centrodestra in vista delle prossime elezioni amministrative, sostenga la corsa dello stesso Scaccia allo scranno più alto.  

FdI Frosinone, Giuseppe Vittigli si dimette dopo 8 anni: “Decisione sofferta e complessa, ma sono soddisfatto”

Per non parlare del sostegno di Pulciani alla candidatura a sindaco di Riccardo Roscia a Pontecorvo contro il poi riconfermato primo cittadino Anselmo Rotondo. Rotondo che, appena passato da Forza Italia alla Lega invece che a FdI, era sostenuto tra gli altri da due esponenti di Fratelli d’Italia: la sua vice Nadia Belli e l’assessore Michele Notaro. Anche a Cassino, d’altronde, non è troppo considerato dal direttivo cittadino l’altro vice coordinatore provinciale Gabriele Picano. Che dal canto suo si è appena congratulato con Pulciani per il suo nuovo incarico e si è detto onorato di “augurare buon lavoro al nostro senatore Massimo Ruspandini”.  

Paolo Pulciani e Massimo Ruspandini-2

Il neo commissario Ruspandini: “Nessun terremoto” 

“Nessun terremoto, nessuna alluvione – ha postato il senatore assieme a una foto con l’ex coordinatore provinciale - Non possono esserci divisioni tra chi come me e Paolo Pulciani ha condiviso fin da bambino lo stesso mondo, le stesse lotte e gli stessi simboli. In realtà Paolo è stato chiamato ad occuparsi del prestigioso e delicato incarico di responsabile per l’attuazione del programma per la regione Lazio in sinergia con il dipartimento nazionale. Io semplicemente continuerò ad occuparmi del partito in provincia anche in questa veste di commissario provinciale.  Ci aspetta un duro lavoro. Una cosa è certa: Fratelli d’Italia esce unito e più forte di prima”. 

“Il mio grazie va a Paolo Pulciani e ai dirigenti nazionali che hanno chiesto e apprezzato la grande maturità del partito nella nostra provincia. Niente isterismi, niente scenate, niente pugnalate alle spalle.  Niente polemiche perché le polemiche non le tollereremo più.  Abbiamo l’ambizione di diventare un partito che sia all’altezza della sua leader Giorgia Meloni e che sia da traino per la coalizione in particolare in Ciociaria e nel Lazio. Si va avanti. Più forti e uniti di prima”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento