Nessuna spesa per le politiche giovanili: le precisazioni del consigliere Ferrara

"Non significa che l'amministrazione Ottaviani non spenderà un euro per i giovani del capoluogo ciociaro"

Ha fatto molto discutere la mancanza di riferimenti a spese dirette a finanziare le politiche giovanili nel bilancio di previsione dell'anno 2018 approvato in aula lo scorso 4 marzo. A tal proposito inteviene il consigliere Marco Ferrara, capogruppo di Fratelli d'Italia al Comune di Frosinone"Il Sindaco Nicola Ottaviani ha conferito una delega apposita per le politiche giovanili all'assessore Cinzia Fabrizi, allo scopo di dare la massima attenzione alle esigenze della gioventù frusinate e per dare un indirizzo politico coerente con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita dei ragazzi di Frosinone.

Si è trattato di un problema di comunicazione

Premetto che la circostanza che non siano state inserite voci di spesa nel bilancio di previsione del 2018 nel macro-aggregato contabile "giovani e politiche giovanili" non significa che l'amministrazione Ottaviani non spenderà un euro per i giovani del capoluogo ciociaro. Esistono alcune tecniche contabili che consentono nel corso dell'anno di intervenire per mezzo di variazioni di bilancio dirette a sostenere tali spese, che sono funzionali all'attuazione del programma dell'amministrazione Ottaviani e la cui realizzazione è stata delegata all'assessore Cinzia Fabrizi. La mia sensazione è che ci sia stato un problema di comunicazione con l'opinione pubblica e che il programma che sta realizzando l'assessore Cinzia Fabrizi non sia stato idoneamente divulgato e fatto conoscere ai cittadini di Frosinone.

Gli impegni presi dall'amministrazione

L'amministrazione Ottaviani fin dal primo mandato, iniziato nel 2012, si è impegnata per ampliare le opportunità formative per i giovani, trasferendo l'Accademia delle Belle Arti al palazzo Tiravanti e risolvendo così un problema logistico che non trovava soluzione da più di 10 anni. La rilocazione del Polo didattico di Frosinone dell'Università degli Studi di Cassino nella sede dell'ex Tribunale, in piazza Marzi, ha avuto come conseguenza diretta il raddoppio del numero degli iscritti ai corsi di studio oltre all'inserimento di un nuovo corso di laurea, contribuendo così all'ampliamento dell'offerta formativa in ambito universitario. Il centro storico cresce nella sua vocazione di diventare sempre di più una vera e propria città universitaria. Il consiglio comunale recentemente ha approvato il regolamento del "Consiglio Comunale dei Giovani" la cui stesura era stata predisposta nella scorsa "consiliatura" in commissione Cultura, sport e politiche giovanili della quale il sottoscritto faceva parte, la previsione di questo organo politico giovanile è merito di chi lo ha portato prima in Giunta e poi in consiglio comunale per l'approvazione e cioè della maggioranza targata Ottaviani. Mi metto a disposizione dell'assessore Cinzia Fabrizi per organizzare insieme a lei ed ai giovani candidati, che vorranno presentarsi, la prima elezione del Consiglio Comunale dei Giovani nella storia del Comune di Frosinone."

Grande importanza alla cultura ed allo sport

Il consigliere Marco Ferrara aggiunge: "La cultura deve essere la stella polare delle politiche giovanili, l'amministrazione Ottaviani è andata in questa direzione con l'istituzione del "Festival dei Conservatori" e con la rassegna "Il Teatro fra le porte", a questi eventi estivi hanno partecipano tantissimi giovani e sono un'occasione di socializzazione per tutta la città. Voglio ricordare, poi, che lo scorso 17 marzo ha avuto luogo l'"Excedo party" presso la Casa della Cultura (ex Mattatoio), con il patrocinio del Comune di Frosinone, questo evento è stato molto apprezzato dai ragazzi che hanno potuto vivere una stupenda serata all'insegna della house music, nel centro storico, in un contesto molto emozionante e professionale, dove la musica da discoteca ha fatto da padrona. Un altro volano delle politiche per i giovani è lo sport, nelle prossime settimane sarà presentato in consiglio comunale per l'approvazione il progetto di riqualificazione del complesso sportivo ex Enal che prevede la ristrutturazione della piscina comunale esistente e dei campi da tennis. Tali strutture sportive saranno presto messe a disposizione dei giovani di Frosinone. Parlo ora da tifoso del Frosinone Calcio, voglio ricordare ai cittadini l'enorme merito dell'amministrazione Ottaviani di aver contribuito a realizzare lo Stadio "Benito Stirpe" che oggi consente anche ai giovani di poter assistere alle partite dei nostri beniamini in uno stadio di nuova generazione che è il vanto della nostra città".

Saranno presi in considerazione le indicazione giunte in questi giorni

Conclude il consigliere Marco Ferrara: "Bisogna tuttavia trarre stimolo da chi ha sottolineato negli scorsi giorni a mezzo stampa che a Frosinone si può fare di più per i giovani, sono sicuro che l'assessore Cinzia Fabrizi ha tratto tesoro delle indicazioni datele da alcuni consiglieri comunali di minoranza e da alcuni giovani esponenti politici e studenteschi e che si attiverà, fin da subito, per reperire le risorse finanziarie che le dovessero occorrere per realizzare il suo programma, in qualità di assessore alle politiche giovanili. Ringrazio i ragazzi di Gioventù Nazionale che mi tengono informato sulle esigenze peculiari che riguardano i giovani del nostro territorio ed, in particolar modo, esprimo la mia riconoscenza ad Alessandro Cimaroli che è sempre attento nell'individuare tutto quello che serve per gli under 30 frusinati."           

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento